Avvisi

comunicato stampa

Saranno riattivate domani le due cabine che alimentano gli impianti di pubblica illuminazione dello Sperone pesantemente danneggiate da due furti di rame. Gli operatori di AMG Energia sono al lavoro per definire i lavori che consentiranno di ripristinare il funzionamento delle due cabine e degli impianti della zona compresa fra via Messina Marine, via Pecori Giraldi, corso dei Mille, via Sperone, via Diaz, via Laudicina, via Di Vittorio, via Giafar.

L’intervento di ripristino è in corso su cabina “Sperone 1” e cabina “Sperone 2”. Entrambe sono state pesantemente danneggiate da ignoti che hanno portato via collegamenti in rame, cavi e dispositivi. Un furto compiuto a poche settimane di distanza da altri due raid che avevano colpito singolarmente le due cabine. 

Gli operatori di AMG Energia sono al lavoro senza sosta per riattivare le cabine già domani. “L’intervento si è rivelato più complesso non solo per l’entità dei danni provocati dagli ultimi due furti, nei quali sono stati tranciati cavi e distrutti collegamenti che hanno richiesto lavorazioni più lunghe, ma anche per la necessità di realizzare un sistema antintrusione che non esisteva e che appare indispensabile in considerazione della situazione di estrema difficoltà e fragilità di questo territorio”, sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera.

Per i furti subiti l’azienda ha presentato varie denunce alle autorità di pubblica sicurezza.

Palermo 20 aprile 2021

contatore elettronico

AMG Energia Spa riavvia, nel prossimo mese di maggio, la campagna di sostituzione massiva dei tradizionali misuratori del gas metano con contatori elettronici di nuova generazione (i cosiddetti “smart meter”).

L’intervento di sostituzione è completamente gratuito e senza costi per il cliente finale. Viene effettuato da tecnici identificabili attraverso un tesserino di riconoscimento. Per l’accesso al contatore da sostituire, durante l’intervento è richiesta la presenza del cliente o di un suo incaricato. Verrà data comunicazione degli interventi, con congruo anticipo, attraverso un apposito avviso che sarà affisso negli edifici/immobili interessati dalla sostituzione e del quale si allega il format (clicca qui)

Un intervento ad ampio raggio sulle cabine di pubblica illuminazione di Borgo Nuovo, Bonagia e Passo di Rigano con la riaccensione di circa 400 punti luce. AMG Energia sta lavorando al ripristino del funzionamento delle cabine dopo il guasto di alcuni dispositivi che hanno determinato il funzionamento a punti luce alternati degli impianti di illuminazione. Si sta procedendo, infatti, alla ricollocazione dei “trasformatori a bobina mobile” che vengono di volta in volta riconsegnati dalla ditta specializzata che ne ha eseguito la riparazione. Si tratta di apparecchiature datate, espressione di un tipo di tecnologia non più in uso in buona parte delle città italiane: questo comporta difficoltà nel reperire i pezzi di ricambio, spesso fuori produzione, e necessità di rivolgersi alle poche ditte specializzate, ancora in possesso dei requisiti per le riparazioni, operanti nelle regioni del nord della Penisola. L’intervento è stato già ultimato in cabina Borgo Nuovo, dove sono stati ricollocati tre dispositivi e riattivati circa 240 punti luce. Un altro dispositivo è stato collocato in cabina Bonagia nella zona fra via dell’Antilope-via del Visone, due in cabina Passo di Rigano dove è contestualmente in corso la riparazione del guasto su un circuito che alimenta gli impianti della zona compresa fra via Leonardo da Vinci e via Casalini.

 “Le attività avviate riguarderanno anche le altre cabine nelle quali sono presenti queste criticità e dove interverremo man mano che riceveremo i dispositivi riparati - spiega il presidente del Cda di AMG Energia, Mario Butera - É un iter complesso, che richiede tempi più lunghi: elementi che non sempre si riesce a rendere evidenti alla città cui viene reso il servizio. É stato necessario, infatti, spedire i trasformatori alla ditta specializzata, individuata attraverso la procedura prevista dalla normativa vigente, e poi attenderne riparazione e riconsegna. Va anche detto che l’operatività della ditta è stata fortemente rallentata dalla presenza di casi Covid-19, un fatto non preventivabile ma che in questo particolare momento storico bisogna mettere in conto”.

Tra le altre criticità, gli operatori di AMG Energia sono al lavoro per la riparazione di guasti in via Messina Marine, nel tratto all’altezza del bar del Bivio, nella zona di via Mater Dolorosa, di via Perpignano e di via San Ciro mentre è stato ripristinato il funzionamento a punti luce alternati degli impianti di illuminazione della zona di via Eugenio l’Emiro-via degli Emiri. 

Palermo 15 aprile 2021

Ripristinato il normale funzionamento dell’illuminazione di piazza Castelnuovo e di piazza Ruggero Settimo dopo la rimozione di buona parte del cantiere relativo ai lavori di chiusura dell’anello ferroviario.

Gli operatori di AMG Energia hanno completato l’intervento, eseguito su commissione di RFI, con cui sono stati riattivati quattro circuiti e riaccesi ventuno punti luce. Per ripristinarne la funzionalità è stato necessario, infatti, procedere anche alla posa di nuovi cavi. Nel dettaglio sono stati riaccesi cinque pali pastorali posti tra piazza Castelnuovo e piazza Ruggero Settimo, due pali formati ciascuno da cinque proiettori che illuminano la facciata del teatro Politeama, due paline artistiche, formate ciascuna da tre punti luce, che si trovano in via Turati all’altezza dell’ingresso laterale del teatro. Contestualmente sono stati rimossi i proiettori con cui era stata realizzata l’illuminazione provvisoria dell’area. A completamento dei lavori è stata effettuata la verifica dei pali che si trovano tra piazza Sant’Oliva e via Wagner: i bracci di molti punti luce, infatti, erano stati ruotati per non interferire con le lavorazioni in corso nel cantiere e sono stati riposizionati in modo corretto, perpendicolarmente alle strade. “Con il ripristino e la riattivazione dei punti luce si restituisce piena vivibilità e fruibilità alle due piazze”, sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera

Palermo 13 aprile 2021

Si è completata la consegna ad AMG Energia dei nuovi impianti di illuminazione di Mondello-Valdesi, progettati dalla società e realizzati dal Comune di Palermo, in riqualificazione di quelli esistenti, con fondi PON Metro (importo contrattuale dell’intervento euro 3.622.069,26). Sono stati assegnati ad AMG Energia per la conduzione e manutenzione gli ultimi 525 punti luce che si aggiungono agli oltre 600 già consegnati all’inizio di marzo. I nuovi punti luce attivi nella zona di Valdesi-Mondello sono adesso complessivamente 1152.

Effettuati sopralluoghi e prove strumentali per accertare funzionalità e integrità degli impianti, la consegna è avvenuta nella sede della Direzione Pubblica Illuminazione e Verifiche di AMG Energia alla presenza del dirigente e dei funzionari di AMG Energia che hanno curato le verifiche di rito, dell’impresa che ha effettuato i lavori (l’ATI Gieffe Costruzioni srl – Costantino Tecnologie srl – Camedil Costruzioni srl) e del rup dell’intervento, l’ingegnere Antonio Tiné dell’Ufficio Infrastrutture del Comune di Palermo.

Gli impianti accesi in modo definitivo sono quelli alimentati da quattro quadri elettrici, posti in viale Regina Elena angolo piazza Valdesi (zona viale delle Palme, viale Principe Umberto, viale Regina Elena, viale dei Pioppi, viale Principessa Mafalda), in viale Principe di Scalea angolo via Circe (zona via Circe, viale Principe di Scalea, via Teti, via Calipso, via Palinuro), in via Mondello angolo Stesicoro (zona via Mercurio, via Pindaro, via Stesicoro, via Tolomea, via Mongibello), in via Nettuno angolo viale Cavarretta (zona via Nettuno, via Niceforo, via Saline, viale Galatea). Si aggiungono ai quadri elettrici già attivi che si trovano nelle zone di via Euridice, di via Colonia Marina, di viale Iris e di viale Galatea.  

Nuova illuminazione più efficiente. I nuovi impianti sono realizzati con alimentazione in derivazione e secondo le più recenti indicazioni tecnico-impiantistiche: non sono più alimentati da cabine ma da quadri elettrici di bassa tensione.  Sono equipaggiati con lampade agli ioduri metallici con bruciatore ceramico, a basso consumo, che determinano considerevoli risparmi energetici (oltre il 50 per cento rispetto ai precedenti impianti) ed economici. La vecchia illuminazione, realizzata in serie negli anni Sessanta, utilizzava, invece, lampade a vapori di mercurio, ormai fuori produzione in tutta Europa, ma anche componenti e pezzi di ricambio non più in commercio. A regime, il nuovo impianto avrà anche la possibilità di essere gestito attraverso un sistema di controllo da remoto per il monitoraggio dei dati elettrici e dello stato di funzionamento dei circuiti, che verrà consegnato successivamente.

Prosegue l’attenzione dell’Amministrazione comunale per l'ammodernamento degli impianti di illuminazione pubblica nella nostra città – sottolinea il sindaco, Leoluca Orlando – secondo criteri di miglioramento qualitativo e di risparmio energetico”.

“La piena attivazione dei nuovi impianti consente un salto di qualità nella gestione dell’illuminazione a Mondello – aggiunge il presidente del Cda di AMG Energia, Mario Butera – con attività di manutenzione che diventano più agevoli ed efficaci e vantaggi energetici rispetto ai precedenti impianti. Sono stati sostituiti punti luce arrivati alla fine del loro ciclo tecnico di vita, soggetti a guasti sempre più frequenti e, di conseguenza, a riparazioni costanti ma spesso non pienamente efficaci ed economicamente non sostenibili, anche a causa della progressiva mancanza di componenti ormai fuori produzione”.

Palermo 8 aprile 2021

Questo sito utilizza cookie di navigazione e/o di sessione. Inoltre sono presenti cookie di terze parti permanenti di tipo analytics utilizzati per fini di ottimizzazione del sito e cookie legati alla presenza dei “social plug-in”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa. Se accedi acconsenti all'uso dei cookie.