Tornano in funzione nella zona di via Messina Marine, compresa fra le vie Alagna, Bertett, XXVII Maggio, gli impianti di illuminazione per un totale di circa 360 punti luce. Gli operatori di AMG Energia hanno ripristinato, con un intervento andato avanti a ritmi serrati per tutto il giorno, la cabina di pubblica illuminazione “Sperone 1”. Mercoledì sera un guasto ingente aveva spento la cabina e danneggiato i dispositivi di accensione dei circuiti. Il maltempo di questi giorni, con piogge e allagamenti, ha messo a dura prova il funzionamento degli impianti della zona, datati e con oltre trent’anni di vita tecnica utile. Stesso problema nelle borgate marinare di Mondello e Tommaso Natale-Sferracavallo dove, sempre per riparazioni di guasti causati dal maltempo, sono state  impegnate più formazioni: lavori sui due circuiti che alimentano gli impianti della zona di via Costantino, a Tommaso Natale, sul circuito che alimenta i punti luce della zona di via Sferracavallo-Manderino-Tritone, sui circuiti Marta-Bonanno a Mondello, Palme-Cristoforo Colombo  e Pioppi-Scalea a Valdesi. Gli interventi sui circuiti alimentati dalla cabina Valdesi e quelli sugli impianti alimentati dal circuito Sferracavallo-Manderino-Tritone sono stati appena completati e verranno monitorati. Un intervento è stato ultimato anche sugli impianti della zona di piazza Olivella: riaccesi 70 punti luce il cui funzionamento verrà tenuto sotto controllo. In considerazione dell’emergenza legata all’epidemia da Covid-19, infatti, la priorità è stata data alle riparazioni dei guasti maggiore entità, che coinvolgono un maggior numero di punti luce o che riguardano dispositivi fondamentali per il funzionamento degli impianti.

La società ha anche avviato una verifica a tappeto del funzionamento degli impianti (cabine e circuiti) nelle zone in cui si trovano gli ospedali cittadini, da Villa Sofia al Cervello, dall’Ingrassia al Civico, al Buccheri La Ferla in modo da tenerli sotto controllo e programmare tempestivamente interventi di ripristino. “C’è il massimo impegno da parte di tutta l’azienda – sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera – che è al lavoro e sta utilizzando tutti gli strumenti disponibili, dallo smart working alla turnazione nel rispetto delle misure di sicurezza, per assicurare la piena operatività e garantire la continuità di servizi essenziali come l’illuminazione pubblica e la distribuzione di gas”.

Intanto, un altro importante intervento di manutenzione è stato ultimato nella cabina di pubblica illuminazione "Santa Maria di Gesù". E’ stato sostituito uno dei trasformatori a bobina mobile, dispositivi che ne garantiscono il pieno funzionamento, consentendo la riaccensione di 80 punti luce nella zona compresa tra via Falsomiele e via Santa Maria di Gesù sino a viale Regione Siciliana e traverse. Definita, infine, anche la riparazione del circuito che alimenta gli impianti della zona di via Pitrè sia nel tratto limitrofo a via Cappuccini che in quello vicino a via Umberto Maddalena, dove sono tornati in funzione più di un centinaio di punti luce.

Palermo 27 marzo 2020

Con un intervento urgente di manutenzione, eseguito in appena una giornata, è stato ripristinato il funzionamento della cabina di pubblica illuminazione Camporeale che alimenta gli impianti della vasta zona compresa fra piazza Principe di Camporeale, via Noce, via Perpignano, via Zisa e via Dante. Un guasto ingente ha provocato, domenica sera, lo spegnimento della cabina che alimenta ben otto circuiti di media tensione per un totale di circa 650 punti luce. Lunedì è stato approntato ed eseguito un intervento complesso in tempi estremamente ridotti,che ha consentito la riattivazione di cabina e punti luce.

“In via prioritaria e urgente abbiamo completato un intervento per la sostituzione del dispositivo guasto con un altro macchinario della stessa tipologia, per fortuna presente tra le scorte di magazzino - spiega il presidente Mario Butera -. La nostra azienda si occupa di servizi pubblici essenziali (distribuzione di gas e gestione della pubblica illuminazione) e continuiamo a lavorare per la città, seppur con difficoltà, nel rispetto delle normative di sicurezza legate all’emergenza Covid-19. In particolare, ringrazio tutto il personale del reparto Cabine che in occasione di un guasto di così ingente entità ha dimostrato, come sempre, grande disponibilità, professionalità e attenzione al servizio reso alla città”.

L’intervento effettuato con l’ausilio di un mezzo dotato di gru, ha permesso di sostituire il dispositivo guasto con un altro macchinario, in modo da garantire la continuità di esercizio degli impianti di illuminazione della zona, circa 650 punti luce. I lavori sono stati completati in tempi record con il ripristino dei collegamenti con i circuiti di media tensione e la loro riattivazione. In serata, dopo la riparazione, il funzionamento di cabina Camporeale e degli impianti di illuminazione è stato tenuto sotto controllo come quello degli impianti collegati alla cabina Cep, che alimenta in particolare i punti luce di via Trabucco, strada di acceso all’ospedale Cervello, dove un altro intervento urgente di riparazione è stato effettuato venerdì.

Palermo 24 marzo 2020

lampione 2Gli operatori di AMG Energia hanno ripristinato oggi, con un intervento in somma urgenza, il funzionamento dell’impianto di illuminazione di via Trabucco, dove si trova l’ospedale Cervello, presidio ospedaliero di riferimento per l’emergenza Covid-19. Ieri sera (giovedì 19 marzo) si è verificato un guasto nella cabina di pubblica illuminazione “Cep”. Questo ha determinato lo spegnimento del circuito “Cruillas-Trabucco” che alimenta, fra le altre strade, anche l’illuminazione di via Trabucco, strada di accesso all’ospedale Cervello.

“Abbiamo predisposto immediatamente un intervento in somma urgenza – sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera – che ha permesso la riattivazione dei punti luce di via Trabucco. In questo momento la priorità è assicurare luce e sicurezza alla zona dell’ospedale Cervello, in prima linea nella battaglia contro il Coronavirus, come agli altri ospedali della città e alle altre situazioni sensibili. Abbiamo dirottato le nostre squadre sugli interventi più urgenti, in particolare nelle zone che, a causa di guasti, restano prive di illuminazione”.

L’intervento avviato in mattinata e appena concluso, garantisce nell’immediato il funzionamento dell’impianto di illuminazione di via Trabucco; successivamente si lavorerà alla riparazione del dispositivo guasto in cabina. Il funzionamento del circuito verrà tenuto sotto controllo stasera, così come quello di cabina “Nuova” che alimenta un altro tratto dell’illuminazione all’ingresso dell’ospedale Cervello. Un altro intervento urgente è in corso nella zona di via Pitré, dove è tornato in funzione il circuito che alimenta le strade limitrofe a via Cappuccini (80 punti luce): si lavora al ripristino di altri 80 punti luce nella zona di via Umberto Maddalena. Lavori urgenti in via definizione anche a Mondello, per la riparazione di 80 punti luce nella zona compresa fra via Palinuro e via Cavarretta.   

Palermo 20 marzo 2020

Torna ad essere illuminato lo svincolo “Brasa” di viale Regione Siciliana, ripristinato anche il funzionamento di uno dei due circuiti di media tensione cui sono collegati gli impianti di via Messina Marine nel tratto compreso fra la via Diaz e l’ospedale Buccheri La Ferla. Sono alcune delle attività effettuate in questi giorni dagli operatori di AMG Energia.

E’ stato completato un intervento di riparazione ad ampio raggio che ha consentito la riaccensione di oltre cinquanta punti luce della corsia laterale lato monte di viale Regione Siciliana, limitrofa al carcere di Pagliarelli, e due torri faro. Un’attività specifica è stata effettuata in via prioritaria su due delle quattro torri faro dello svincolo, in attesa di un successivo intervento sulle altre due. Le attività eseguite hanno riguardato il ripristino dei cavi di alimentazione di bassa tensione e la sostituzione dei sezionatori (prese e spine di collegamento) presenti nelle corone degli impianti, oltre che la revisione dei meccanismi che consentono la loro movimentazione. Buona parte dei proiettori è stata riaccesa; i fari rimasti spenti sono quelli esausti, su cui non è possibile effettuare alcun tipo di intervento: sono apparecchiature di vecchia generazione, che contengono parti in amianto, e per tale motivo non possono essere aperte o rimosse. Il completamento dell’intervento, con l’esecuzione delle stesse attività sulle altre due torri faro, verrà programmato nelle prossime settimane.

“In questo momento difficile di emergenza per l’epidemia da coronavirus è stata data priorità assoluta alle riparazioni urgenti - spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera – dando la precedenza a tutte quelle situazioni in cui la presenza della luce è fondamentale per garantire massima sicurezza, come nel caso dello svincolo Brasa e della zona limitrofa all’ospedale Buccheri La Ferla. Vengono assicurate anche tutte quelle attività come la riaccensione di punti luce, il ripristino o la sostituzione di armature attraverso cui si può garantire la continuità di un servizio essenziale operando nel pieno rispetto delle misure di sicurezza per contenere l’epidemia”. In modo tempestivo è stato anche ripristinato il funzionamento parziale del circuito Messina Marine-Diaz-La Ferla 2 in attesa di un ulteriore intervento: vanno effettuati scavi per rintracciare un guasto ancora presente. L’attività di ripristino delle armature ha riguardato le vie Molara, Sambucia, Case Balati, Villa Grifotta. Oggi gli operatori sono al lavoro per la riparazione di guasti nell’area di via Pitré sui circuiti che alimentano la zona di via Cappuccini e quella di via Umberto Maddalena, in piazza Castelforte, in fondo Petyx e in largo Cavalieri del Lavoro.

Palermo 18 marzo 2020

Tornano ad accendersi a pieno regime gli impianti di pubblica illuminazione alimentati dalla cabina “Acqua dei Corsari”, dopo un lungo intervento effettuato dagli operatori di AMG Energia sulla cabina e su un circuito. E ieri un’altra attività urgente è stata assicurata in seguito ad un incidente stradale: ripristinato un sostegno colpito da un’auto in via Generale Domenico Chinnici dove sono collocati i dispositivi che alimentano i circuiti di bassa tensione della zona.

“In questo difficile momento di emergenza, la nostra società c’è ed è al lavoro, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza per contenere l’epidemia, nonostante le difficoltà legate alla carenza di risorse umane nei settori che richiedono competenze di tipo specialistico - sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera - Il problema di Acqua dei Corsari era una delle nostre priorità, come più volte assicurato anche al consiglio della seconda circoscrizione. Lavoriamo per garantire la continuità del servizio e la sicurezza, sia nell’ambito dell’illuminazione pubblica che della distribuzione gas”.

Acqua dei Corsari. Riaccesi un centinaio di punti luce nella zona di Acqua dei Corsari, compresa fra le vie Galletti, Corselli ai Corsari, Pomara, Messina Montagne. L’illuminazione che torna accesa a pieno regime, era in precedenza in funzione a punti luce alternati per la presenza di due guasti ingenti, dell’interruttore generale della cabina e del trasformatore a bobina mobile, oltre che del guasto di un circuito. Con un intervento di manutenzione straordinaria, autorizzato dal Comune di Palermo, l’interruttore di media tensione della cabina di pubblica illuminazione - ormai vetusto, e non più riparabile - è stato sostituito con un dispositivo di nuova generazione. Con un intervento di manutenzione ordinaria, invece, è stato ripristinato il trasformatore a bobina mobile che è stato riparato. E’ stato necessario anche riparare il guasto presente su uno dei due circuiti di media tensione che alimentano l’illuminazione della zona (circuito Galletti/Pomara/Messina Montagne 2). L’illuminazione torna regolare anche in alcune strade (via Corselli ai Corsari, strada Vicinale Carmine, via Vian) che erano rimaste senza luce perché alimentate soltanto dal circuito guasto. L’intervento di riparazione prosegue nell’ultimo tratto di via Messina Montagne.    

Intervento in urgenza in via Chinnici.  Ieri pomeriggio un intervento in urgenza è stato assicurato dagli operatori di AMG Energia in via Generale Domenico Chinnici, dove un sostegno dell’illuminazione pubblica è stato incidentato. Per garantire il regolare funzionamento dell’illuminazione nella zona, il palo è stato subito sostituito: sul sostegno, infatti, si trovano le cassette in cui sono collocati i dispositivi che alimentano i circuiti di bassa tensione della zona.

Palermo, 13 marzo 2020

Questo sito utilizza cookie di navigazione e/o di sessione. Inoltre sono presenti cookie di terze parti permanenti di tipo analytics utilizzati per fini di ottimizzazione del sito e cookie legati alla presenza dei “social plug-in”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa. Se accedi acconsenti all'uso dei cookie.