Una visita per percorrere oltre cento anni di storia del gas a Palermo. La storica officina dell’Azienda del Gas, oggi AMG Energia, di via Tiro a Segno è stata stamattina una delle tappe della passeggiata all’alba di Buongiorno Notte, progetto ideato da Giovanni Mazzara, lungo la Costa Sud. I venticinque partecipanti, assieme al vicesindaco Fabio Giambrone, ospite d’onore, e all’architetto Sebastiano Provenzano, sono stati accolti dall’amministratore unico di AMG Energia, Mario Butera e dal direttore generale, Dario Allegra. L’area dove sino alla fine degli anni Novanta del secolo scorso è stato prodotto il gas manifatturato, è un esempio di archeologia industriale. Accanto ai gasometri oggi convivono elementi di innovazione e riqualificazione: un magazzino è diventato il centro direzionale sede degli uffici, rifunzionalizzato secondo i più elevati standard energetici e bioclimatici, il parcheggio con tetto fotovoltaico, colonnine di ricarica per auto elettriche, un impianto di trigenerazione per i fabbisogni energetici dell’area.

Oltre trecento punti luce riaccesi nella zona di via San Lorenzo, interventi effettuati tra Mondello e la zona di via Aurispa. Sono giorni di attività intense per gli operatori di AMG Energia.

L’intervento più corposo è stato completato in cabina Niscemi, che alimenta gli impianti di illuminazione della vasta zona compresa fra piazza Niscemi, via San Lorenzo e traverse per circa 320 punti luce. Qui gli operatori di AMG Energia hanno riparato l’interruttore generale della cabina, un’apparecchiatura fondamentale per il suo funzionamento. Il guasto del dispositivo aveva provocato l’intera disattivazione della cabina e di conseguenza lo spegnimento di tutti i punti luce alimentati. “Il disagio è stato contenuto - sottolinea l’amministratore unico di AMG Energia, Mario Butera -. Il guasto si è verificato domenica sera, 28 luglio, lunedì mattina abbiamo subito avviato l’intervento, il cui esito sembrava incerto, ma la riparazione ha avuto risultato positivo: i nostri operatori, qualificati e di elevata professionalità, sono una risorsa importante per la città ma dobbiamo fare i conti con la riduzione del personale disponibile, a causa del fisiologico processo di invecchiamento e dei pensionamenti finora senza turn over”. La cabina e gli impianti di illuminazione sono di nuovo in funzione.

Altri interventi sono stati effettuati per risolvere temporanei disservizi causati soprattutto dai notevoli prelievi di energia (legati al massiccio uso di condizionatori e di altri apparecchi elettrici) e ai conseguenti cali di tensione. Un disservizio si è verificato a Mondello, dove lunedì sera si è spenta momentaneamente la cabina Mondello, che alimenta gli impianti di illuminazione della zona di via Galatea e traverse, per l’attivazione dei meccanismi di protezione dei macchinari. Cabina e impianti sono stati riaccesi, in tempi brevi, nella stessa serata, dagli operatori di AMG che sono intervenuti pure su cabina Aurispa, disattivata sempre per un momentaneo disservizio. Esito più che positivo ha dato, inoltre, la verifica periodica sul funzionamento degli impianti alimentati dalla cabina Sferracavallo, i cui 200 punti luce sono stati riscontrati tutti in funzione. Persistono, infine, le criticità nella zona dell’Arenella e dell’Addaura: gli operatori sono nuovamente al lavoro sui circuiti Vergine Maria-Cristoforo Colombo e Palme-Cristoforo Colombo: sono circuiti e impianti ormai datati e alla fine della vita tecnica, che verranno sostituiti dalla nuova illuminazione in corso di realizzazione da parte del Comune di Palermo.

Palermo 31 luglio 2019

E’ durato un giorno intero l’intervento di riparazione eseguito dagli operatori di AMG Energia a Valdesi che ha consentito di ripristinare il funzionamento di oltre 80 punti luce. L’intervento era stato programmato per ripristinare un trasformatore della cabina di pubblica illuminazione “Valdesi”, in modo da riattivare il circuito collegato e, di conseguenza, gli impianti di illuminazione della zona compresa fra piazza Valdesi, viale Regina Elena, via dei Pioppi e via delle Sirene, molti dei quali totalmente spenti. L’intervento si è protratto sino a sera per il successivo guasto di un ulteriore macchinario della cabina di alimentazione e, risolto questo, per la scoperta che un tratto dei cavi di alimentazione era stato tranciato dall’impresa che sta effettuando a Mondello i lavori per la realizzazione della nuova illuminazione. “E’ stato un crescendo di imprevisti e complessità – commenta l’amministratore unico di AMG Energia, Mario Butera – a cui siamo riusciti a far fronte grazie alla professionalità e alle competenze tecniche degli operatori della società. E’ stato un intervento lungo, difficile, che ci ha impegnato anche in termini di risorse umane mobilitate per eliminare le criticità sopravvenute e definire le attività in appena un giorno”. Altra riparazione è stata completata nella zona di Partanna Mondello: ripristinato il funzionamento di un trasformatore della cabina “Tommaso Natale”, tornato attivi circa 80 punti luce del circuito “Costantino/Partanna Mondello”. Molto positivo anche il risultato delle attività specifiche e della successiva verifica effettuata sugli impianti della zona di Mondello-Torre: 97 punti luce regolarmente in funzione da via Calpurnio a via Torre di Mondello, da via Piano di Gallo a via Gallo. Riaccesi anche gli impianti di illuminazione (oltre venti punti luce) di via Gaetano Mosca, di via Brancato, di via Pollaci e di vicolo delle Balate, nella zona di via Imera, riparando due guasti (uno di media tensione ed uno di bassa tensione). Complessivamente, tra le attività completate a Mondello e nelle altre zone, sono di nuovo in funzione oltre 250 punti luce.

A Cruillas, invece, gli operai del Coime hanno avviato i lavori sulle parti in muratura della cabina di pubblica illuminazione “Cep”, in seguito alla caduta di calcinacci dal soffitto. Non appena saranno ripristinate le condizioni di sicurezza, gli operatori di AMG Energia potranno eseguire la riparazione del circuito “Trabucco/Vanvitelli” per adesso disattivato. Tra le criticità, si segnala il funzionamento a punti luce alternati degli impianti di illuminazione della zona di Ponte Ammiraglio, per un guasto a carico della cabina “Macello”. Rimarranno spenti, infine, 150 punti luce della zona di via Messina Marine e traverse: dopo ripetuti tentativi di riparazione per il riproporsi dei guasti, gli operatori di AMG Energia hanno dovuto disattivare tutti e due i circuiti che alimentano gli impianti di illuminazione, denominati Messina Marine 1 e 2. Per il ripristino dell’illuminazione va sostituito un tratto di cavo, ormai vetusto, con un intervento di manutenzione straordinaria: AMG ha informato il Comune di Palermo, proprietario degli impianti cittadini.    

Palermo, 24 luglio 2019

Oltre ottanta punti luce riaccesi a Sferracavallo, altri 160 con il ripristino del funzionamento degli impianti della zona Calatafimi-Paruta i cui cavi di alimentazione erano stati tranciati da una ditta esterna. Sono questi alcuni degli interventi realizzati dagli operatori del servizio di illuminazione pubblica di AMG Energia Spa con attività assicurate anche durante la giornata festiva del 15 luglio.

Un intervento ad ampio raggio è stato definito a Sferracavallo: è stato riparato il circuito Tacito/Torretta/Plauto con lavori che hanno richiesto l’esecuzione di scavi per rintracciare un tratto di cavo in disservizio e sostituirlo. “Siamo stati alle prese con un guasto complesso - sottolinea l’amministratore unico di AMG Energia, Mario Butera – risolto grazie alla professionalità e disponibilità dei nostri operatori. Riattivato il circuito, infatti, è stato necessario effettuare in modo tempestivo un ulteriore intervento”. Ritornano in funzione, quindi, gli impianti delle vie Tacito, Torretta, Plauto, Ennio, Orazio, Virgilio, Dammuso, dei Pescatori, Ovidio, Scalo di Sferracavallo, Cavallo, Marina di Sferracavallo, Terenzio, Amorello, dei Barcaiuoli, Tibullo, Palazzotto e di cortile Tabò. A margine della riparazione sono state eseguite anche attività programmate per la riaccensione di punti luce in Salita della Stazione e in piazza Beccadelli.

Con un altro lavoro complesso gli operatori di Amg Energia hanno ripristinato il funzionamento degli impianti di illuminazione della zona Calatafimi-Paruta dopo che una ditta esterna aveva tranciato i cavi di media tensione che li alimentano. Il danno ingente ha provocato la disattivazione di entrambi i circuiti Calatafimi/Paruta 1 e 2, per un totale di 160 punti luce spenti, nella zona compresa fra corso Calatafimi (tratto Maddalena.-Paruta), via Paruta, via Palmerino, via Santicelli. Disagio durato soltanto una sera: gli operatori della società hanno effettuato immediatamente l’intervento di ripristino. Per due giorni, comunque, le squadre sono state impegnate nella sostituzione a tappeto delle lampade, danneggiate dall’interruzione dell’alimentazione.

Sul fronte delle criticità, gli operatori di AMG Energia hanno in corso un intervento tampone per ripristinare il circuito di media tensione “Messina Marine/Ficarazzi”, che martedì sera è rimasto disattivo a causa di un guasto. L’intervento tampone consentirà da stasera (17 luglio) il funzionamento di via Messina Marine a punti luce alternati nel tratto compreso tra la via Cristodulo e Ficarazzi, mentre rimane spento il tratto in direzione di Palermo, tra via Cristodulo e via XXVII Maggio. Domani (18 luglio) verrà avviato l’intervento edile per la riparazione del guasto. Criticità permangono, anche, nella zona di Vergine Maria-Addaura dove, nonostante le ripetute riparazioni, si sono ripresentati due guasti. A rendere la situazione estremamente dinamica, è lo stato degli impianti arrivati alla fine della vita tecnica, che verranno sostituiti dalla nuova illuminazione in corso di realizzazione da parte del Comune di Palermo. Rimane disattivato, infine, il circuito “Trabucco/Vanvitelli” che alimenta la zona di Cruillas: per ragioni di sicurezza, in seguito alla caduta di calcinacci, è vietato l’acceso in cabina, dove va riparato il guasto, e si è in attesa di intervento edile.

Palermo 17 luglio 2019

Gli operatori di AMG Energia hanno avviato le attività di verifica e gli interventi di manutenzione ordinaria legati ai festeggiamenti in onore di Santa Rosalia, patrona della città, ma proseguono anche le attività di routine: un intervento di riparazione consistente è stato definito nella zona di via Di Vittorio, allo Sperone.

E’ stata completata la verifica sul funzionamento dell’impianto di illuminazione, formato da lanterne artistiche, da via Matteo Bonello sino a Porta Felice. Sono stati riaccesi singoli punti luce spenti con attività specifiche di sostituzione di componenti elettrici. Gli interventi proseguono lungo le strade che verranno percorse dal carro trionfale e dalla processione religiosa con l’eliminazione di cavi, di fili e altri elementi sospesi che potrebbero rappresentare ostacoli durante il passaggio del carro e dell’urna d’argento. Gli operatori di AMG Energia con due mezzi dotato di cestello e braccio mobile da 12 metri e da 24 metri hanno dato assistenza anche allo spostamento del carro da via Enrico Albanese sino a piazza del Parlamento.

E’ stato completato, inoltre, un importante intervento sui due trasformatori a bobina mobile di cabina “Sperone 2” che alimentano i circuiti Annibale Di Francia/Di Vittorio 1 e 2. I due circuiti coprono una fetta abbastanza ampia di vie del quartiere e alimentano oltre 160 punti luce. Il funzionamento non lineare dei due macchinari ha determinato nei giorni scorsi mancanza di continuità del servizio, che adesso verrà assicurata. “La nostra società è impegnata su più fronti – sottolinea l’amministratore unico di AMG Energia Spa, Mario Butera – con uno sforzo non indifferente anche in considerazione della riduzione fisiologica del personale per via dei pensionamenti e dello stato di molti impianti di illuminazione cittadini. C’è un grosso impegno sul fronte della riparazione dei guasti, molti dei quali consistenti, e, dall’altro lato, siamo in prima linea al fianco del Comune di Palermo in buona parte degli eventi cittadini, dal concerto di Radio Italia al Festino, alle attività effettuate per la riapertura di Velodromo e teatro di Verdura”.   

Un’attività specifica di manutenzione ordinaria programmata è stata definita, infine, sui punti luce di piazzale Dunant Henry nei pressi del centro commerciale La Torre. Sono state sostituite 15 lampade al sodio alta pressione tubolari da 250 watt e componenti elettrici.

Palermo, 8 luglio 2019 

Questo sito utilizza cookie di navigazione e/o di sessione. Inoltre sono presenti cookie di terze parti permanenti di tipo analytics utilizzati per fini di ottimizzazione del sito e cookie legati alla presenza dei “social plug-in”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa. Se accedi acconsenti all'uso dei cookie.