Avvisi

Al via la ricollocazione di quaranta pali di pubblica illuminazione rimossi perché non più stabili e sicuri. AMG Energia ha avviato l’intervento di manutenzione straordinaria che è stato autorizzato dall’assessorato alla Rigenerazione urbana del Comune di Palermo con un impegno di 33.988 euro. Già collocati 4 sostegni a Sferracavallo (uno in piazzale Bellevue, uno in via Barcarello angolo via del Tritone, due in via Sferracavallo) e da oggi l’intervento è in corso in via della Concordia dove saranno collocati i primi 3 pali (in tutto ne saranno collocati 5) e in via Trabucco dove saranno collocati 2 pali.

Si tratta di sostegni rimossi in quanto potenzialmente pericolosi per la presenza di corrosione nella sezione di incastro. “Nell’ambito delle verifiche svolte sugli impianti di illuminazione, come concordato con l’Amministrazione comunale ogni volta che un sostegno non assicura le necessarie condizioni di sicurezza, la nostra società lo rimuove a tutela dell’incolumità di persone e cose”, sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera.

I quaranta pali vengono ricollocati secondo le priorità individuate dall’ufficio Infrastrutture e Servizi a rete e sono distribuiti a macchia di leopardo in varie zone della città: nelle strade interessate dalle attività si procederà con l’istituzione di temporanee zone rimozione per consentire le operazioni. Gli operatori della società partecipata del Comune hanno già effettuato tutte le attività propedeutiche: dalla preparazione dei blocchi di fondazione con eliminazione di eventuali monconi alla lavorazione dei pali che sono stati ricondizionati per la successiva installazione, alla preparazione e al cablaggio delle armature. Vengono riutilizzati, infatti, pali recuperati fra quelli dismessi dopo essere stati  “rigenerati”. “Garantiamo piena sicurezza ma con una riduzione di costi - prosegue il presidente Butera -. Nella nostra officina i sostegni sono stati sottoposti ad un accurato e complessivo intervento di revisione, con l’eliminazione della corrosione e l’utilizzo di una nuova guaina”.

Ecco le altre strade interessate dalla ricollocazione dei sostegni oltre a quelli già installati e in corso di collocazione: via Barcarello (3 pali), corso Calatafimi (2 pali), via Giuseppe Pagano (2 pali), via Filippo Paruta (2 pali), via Domenico Russo (4 pali), via Francesco Speciale (2 pali), via Michele Titone (3 pali), via Emanuela Loi (3 pali), via Croce Rossa (3 pali), via Gaetano La Loggia (2 pali), piazza Turba (1 palo), via Carmelo Trasselli (2 pali).

Palermo, 18 maggio 2020

Consegnato ad AMG Energia per la conduzione e manutenzione il nuovo impianto di pubblica illuminazione della zona Oreto-Stazione-Villa Giulia. Si tratta di uno dei nuovi impianti, progettati dai tecnici di AMG Energia e realizzati dal Comune di Palermo in città, in riqualificazione di quelli esistenti, con fondi PON Metro per un importo contrattuale di circa 2 milioni di euro.

 La consegna è avvenuta stamattina, nella sede della direzione del servizio di Pubblica Illuminazione di AMG Energia alla presenza dell’impresa che ha eseguito i lavori, la “Favellato Claudio spa”, oltre che del RUP dell’intervento, l’ingegnere Antonio Tiné e del dirigente del Servizio Pubblica illuminazione di AMG, l’ingegnere Vincenzo Gagliardo. La consegna segue il sopralluogo e le prove strumentali effettuate per accertare l’integrità e la funzionalità degli impianti e prevede per l’impresa realizzatrice l’impegno ad eliminare nell’arco di dieci giorni le residue criticità che sono state evidenziate in sede di verifica.

Il nuovo impianto abbraccia la zona di via Oreto e traverse, della Stazione centrale e di via Lincoln-Villa Giulia e traverse. E’ formato da oltre 900 punti luce, che sono equipaggiati con lampade agli ioduri metallici con bruciatore ceramico, a basso consumo, che offrono la possibilità di risparmi energetici ed economici: gli impianti precedenti, realizzati negli anni Sessanta, utilizzavano lampade a vapori di mercurio, ormai fuori produzione in tutta Europa e non più in commercio. I punti luce e i relativi circuiti sono, poi, alimentati da sei quadri elettrici di bassa tensione e non più direttamente dalle cabine di pubblica illuminazione, secondo le più recenti indicazioni tecnico-impiantistiche, in modo da rendere più agevoli le attività di manutenzione. A regime il nuovo impianto avrà anche la possibilità di essere gestito attraverso un sistema di controllo da remoto per il monitoraggio dei dati elettrici e dello stato di funzionamento dei circuiti, che l’impresa realizzatrice si è impegnata ad implementare secondo le funzionalità previste dal progetto al momento non tutte operative.

“Un altro risultato ottenuto grazie al PON Metro e alla capacità dell'amministrazione di progettare e gestire grandi interventi di finanziamento con fondi extra-comunali - sottolinea il sindaco, Leoluca Orlando - Un progetto che si integra con tutti gli altri già in cantiere o programmati sempre con il PON o con l'Agenda Urbana ed altri fondi comunitari che permetteranno di rifare, nei prossimi mesi ed anni, interventi su non meno di 40.000 punti luce in città in tutti i quartieri”.

 “AMG Energia aveva finora in gestione solo una piccola parte degli impianti, quelli della zona di via Tiro a Segno e di via Archirafi e traverse - spiega il presidente, Mario Butera - Adesso con la consegna definitiva di tutti i punti luce e con la piena collaborazione dell’impresa costruttrice alla risoluzione di alcuni problemi che si sono evidenziati, contiamo di arrivare al più presto ad assicurare la piena funzionalità del nuovo impianto, che rappresenta un importante intervento di riqualificazione della rete di illuminazione cittadina”.

Palermo 15 maggio 2020

Un intervento consistente ultimato in cabina Tommaso Natale, altri lavori effettuati da via Messina Marine a Borgo Ulivia. Proseguono, con la riaccensione di circa 200 punti luce, le attività di manutenzione sugli impianti di pubblica illuminazione, assicurate in tutta la città da AMG Energia.

Gli operatori della società partecipata del Comune, hanno definito la riparazione di uno dei trasformatori della cabina di pubblica illuminazione “Tommaso Natale”. Si è trattato di un intervento complesso e importante che ha garantito il funzionamento di 80 punti luce nella zona compresa fra via Costantino e Partanna Mondello, che era già stata interessata da lavori nelle scorse settimane per la presenza di un guasto di ingente entità su entrambi i circuiti che alimentano i punti luce della zona. “Le attività di manutenzione sono costanti soprattutto sugli impianti più datati che, proprio per questa ragione sono più soggetti a guasti e richiedono attività più frequenti, spesso in tempi ravvicinati”, spiega il presidente di AMG Energia Mario Butera. Un’altra zona oggetto di costante attenzione da parte della società per gli stessi motivi è quella della costa sud della città, dove è stato definito un intervento per garantire il funzionamento a punti luce alternati degli impianti di via Messina Marine e traverse, in particolare fra la via Diaz e l’ospedale Buccheri La Ferla: è in fase di programmazione, comunque, un ulteriore intervento con l’esecuzione di scavi e attività su un dispositivo della cabina di pubblica illuminazione per il ripristino del funzionamento pure del secondo circuito.  

Riparato anche un guasto a Borgo Ulivia: è stato riattivato uno dei due circuiti che alimenta 80 punti luce nella zona compresa fra le vie Sanfilippo, dell’Airone e Camico e contestualmente è stata avviata un’attività per il ripristino di singoli punti luce spenti. “Si tratta di piccoli interventi specifici, dalla riparazione di componenti elettrici alla sostituzione di trasformatori, che completano le riparazioni dei circuiti e che avvieremo anche in altre zone della città”, sottolinea il presidente Butera. E’ in corso, inoltre, un intervento per la riparazione di due guasti di bassa tensione nella zona di Torrelunga, compresa fra via Cirincione e via Pianel, e in via Atlante a Mondello.

Tra le criticità, invece, sono stati disattivati 12 punti luce in centro storico nella zona di piazza Rivoluzione-via Schiavuzzo: i cavi di alimentazione, che si trovano al di sotto delle basole della pavimentazione, sono stati danneggiati ad opera di imprese terze. Il problema è stato scoperto dagli operatori di AMG Energia durante la riparazione di un guasto: l’intervento eseguito ha consentito di riaccendere una parte degli impianti e ha reso necessaria la disattivazione dei punti luce interessati dal danno. Rimangono spenti 4 punti luce in via Schiavuzzo, 5 in piazza Rivoluzione, uno in cortile Celi, 2 in via Garibaldi. Il ripristino potrà essere eseguito con un intervento straordinario di cui è stata data già comunicazione al Comune di Palermo.

Palermo 11 maggio 2020

Un intervento in urgenza effettuato nel fine settimana per garantire il funzionamento dell’illuminazione della vasta zona di Pagliarelli, un altro eseguito a Partanna Mondello e nella zona della Zisa, ma anche la riparazione di un guasto a Baida e in cortile Chiavelli. Sono questi alcuni degli  interventi effettuati dagli operatori di AMG Energia.

Con un intervento di manutenzione urgente è stato scongiuratolo spegnimento della cabina di pubblica illuminazione “Pagliarelli” cui sono collegati oltre trecento punti luce. Gli operatori di AMG Energia hanno  lavorato nel fine settimana per sostituire un tratto di cavo, che determinava il disservizio, in modo da garantire il corretto funzionamento dell’impianto e dei punti luce alimentati. Un altro intervento è stato effettuato, invece, a Partanna Mondello, sulla cabina “Polibio”. In questo caso è stato effettuato un primo intervento, in attesa dell’arrivo dei materiali che consentiranno il ripristino di un dispositivo guasto. L’attività di manutenzione eseguita ha consentito di evitare la presenza di strade prive di luce e di assicurare il funzionamento degli impianti a punti luce alternati. “Le attività di AMG Energia, sia per la distribuzione gas che per la gestione della pubblica illuminazione, non si sono fermate – sottolinea il presidente Mario Butera – garantendo così la continuità di servizi essenziali. Purtroppo anche noi stiamo scontando la sospensione o il ritardo di alcuni approvvigionamenti a causa della situazione contingente dovuta alla pandemia. La ripresa graduale delle attività, dovrebbe adesso permettere il superamento di queste difficoltà”.

Tornano in funzione, invece, 80 punti luce nella zona della Zisa. E’ stato ripristinato il funzionamento di uno dei circuiti denominato “Emiri-Giarrusso” alimentato da cabina Zisa. Riaccesi altri 25 punti luce a Baida: è stato riparato un guasto di bassa tensione che interessava, in particolare, gli impianti di illuminazione delle vie Baida, Baracca e Torre delle Palme.  Altro intervento è stato completato in cortile Chiavelli e in cortile Corsini, dove la sostituzione di componenti elettriche guaste ha consentito di rimettere in funzione 15 punti luce. Ripristinato anche il funzionamento a punti luce alternati nelle vie Scandurra, Ughetti e Madonia, nella zona di via Tricomi, dove è in programma un successivo intervento di riparazione su un dispositivo della cabina di pubblica illuminazione.  Tra gli interventi in corso, gli operatori di AMG Energia sono al lavoro per la riparazione di guasti sul circuito Giordano-Alpi, sul circuito Villagrazia-Altofonte1 e sul circuito Messina Marine-Diaz-La Ferla1.

Palermo 5 maggio 2020

Cavi tranciati durante altre attività in via Ciaculli, in via Gibilrossa e del Levriere e operatori di AMG Energia subito al lavoro per il ripristino. Gli interventi urgenti sono già stati eseguiti e completati in via del Levriere, dove una parte dell’impianto era rimasta spenta nel fine settimana: il danno ai cavi che alimentano i punti luce è stato causato durante le operazioni per la rimozione di rifiuti. Il ripristino tempestivo da parte di AMG Energia ha consentito la riattivazione di 20 punti luce. E’ appena terminato anche l’intervento per la riattivazione di 44 punti luce in via Ciaculli e di altri 11 in via Gibilrossa: qui i cavi sono stati danneggiati molto probabilmente in seguito all’esecuzione di lavori in zona da parte di terze imprese. A riscontrare il problema gli operatori della società durante le verifiche di routine effettuate sugli impianti.  

Intanto è stata completata la riparazione del guasto che ha interessato la zona di piazza Torrelunga e, in particolare, le due arterie principali corso dei Mille e via Cirincione. Gli operatori di AMG Energia hanno ultimato un intervento che si è rivelato più complesso del previsto per la presenza di infiltrazioni fognarie nei pozzetti della pubblica illuminazione, con attività eseguite anche da parte dell’Amap. Una prima attività ha consentito il ripristino di un circuito, oggi è stata definita la riparazione anche del secondo circuito guasto: complessivamente sono stati riaccesi circa 160 punti luce. 

Un’attività complessa, inoltre, è in via di definizione per la riaccensione di 80 punti luce nella zona compresa fra via Dante e corso Camillo Finocchiaro Aprile e traverse, con la  riparazione di un componente della cabina Camporeale, in modo da consentire la riattivazione di un circuito guasto. Un primo intervento tampone è stato eseguito nella zona compresa fra le vie Castrofilippo, della Vetriera e Alloro per la riparazione di un guasto complesso, a cui seguirà un ulteriore intervento. Programmazione in corso anche per il completamento della riparazione nella zona di via Paolo Paternostro-via Villareale dove gli impianti sono per adesso in funzione a punti luce alternati. E’ stata completata, invece, la riparazione di un guasto di bassa tensione che interessava via Guido delle Colonne e strade limitrofe, in centro storico: sono tornati in funzione 25 punti luce.

“La società è operativa e gli interventi non si fermano - sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera – non sono quelli di più ampia portata ma anche le manutenzioni sui singoli punti luce. Dalle attività effettuate in urgenza, come nel caso dei lavori di ripristino per i danni ai cavi di alimentazione degli impianti, a quelle programmate, andiamo avanti per garantire alla città la fruizione di servizi essenziali”. Sono in corso, infatti, attività specifiche su singoli punti luce con collocazione e ripristino delle armature nella zona di corso Pisani, via Mulè, piazza Turba, in via Apollo e in via Iside. Proseguono in modo costante anche le attività di verifica della sicurezza degli impianti di pubblica illuminazione: due interventi in urgenza sono stati effettuati per la rimozione di due pali non più stabili e quindi pericolosi per l’incolumità pubblica in via Badia e in via Guido Rossa, mentre sono state avviate le attività programmate per la ricollocazione di 4 sostegni dell’impianto di illuminazione in via Plauto, in via Sferracavallo e in via Barcarello. Sempre nella borgata marinara è in corso un intervento di manutenzione ordinaria per la riparazione di un circuito nella zona di via del Manderino-via del Tritone e la riaccensione di 80 punti luce.

Palermo 28 aprile 2020

Questo sito utilizza cookie di navigazione e/o di sessione. Inoltre sono presenti cookie di terze parti permanenti di tipo analytics utilizzati per fini di ottimizzazione del sito e cookie legati alla presenza dei “social plug-in”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa. Se accedi acconsenti all'uso dei cookie.