Un intervento di riparazione in manutenzione ordinaria complesso ma risolutivo, è stato effettuato stamattina (giovedì 19 settembre), in tempi davvero rapidi, dagli operatori di AMG Energia sulla cabina che alimenta gli impianti di illuminazione della vasta zona di piazza Torrelunga. Tornano in funzione così oltre trecento punti luce nella zona compresa fra corso dei Mille e piazza Torrelunga, che ieri sera (18 settembre) sono rimasti spenti per un guasto ingente ma, per fortuna, limitato soltanto ad una sera.

Mercoledì sera (18 settembre) per un guasto dell’interruttore che attiva trasformatore e macchinari di cabina “Torrelunga”, la cabina e gli impianti di illuminazione non si sono accesi: sono rimasti al buio circa 320 punti luce. Gli operatori di AMG Energia, intervenuti immediatamente, hanno effettuato alcune attività propedeutiche all’intervento di riparazione che è stato programmato per oggi (giovedì 19 settembre) e concluso con esito positivo in mattinata. Tornano in funzione, quindi, 320 punti luce nella vasta zona compresa fra corso dei Mille e via Sperone. Da stasera e per alcuni giorni, comunque, il funzionamento degli impianti e della cabina verrà tenuto sotto controllo.  

“L’intervento è stato eseguito in tempi davvero rapidi limitando, così, ad una sola serata disservizio e disagi - sottolinea l’amministratore unico di AMG Energia, Mario Butera -. L’intervento è stato risolutivo grazie anche alle attività di manutenzione ordinaria, che vengono effettuate in maniera costante e accurata sugli impianti di illuminazione cittadini perché possano funzionare al meglio, sempre e comunque nei limiti della loro durata fisiologica”. 

Palermo 19 settembre 2019

Un intervento ad ampio raggio sul Teatro Massimo, con la riparazione di un guasto e la revisione complessiva dei proiettori che illuminano la facciata. E’ stato effettuato dagli operatori di AMG Energia. Il guasto determinava lo spegnimento improvviso e ripetuto dell’illuminazione della facciata, con la necessità di continui interventi di riaccensione da parte degli operatori della società. Il disservizio, causato da un problema ad uno dei proiettori a scomparsa, è stato eliminato e, nel corso della riparazione, gli operatori hanno effettuato la verifica complessiva oltre che dei 10 proiettori a scomparsa, anche degli altri 32 fari che illuminano la facciata. “L’attività completata assicura la piena funzionalità dell’illuminazione artistica del teatro, uno dei monumenti simbolo della città, dove, tra l’altro, è in corso la programmazione della stagione lirica”, sottolinea l’amministratore unico di AMG Energia, Mario Butera

Altro intervento di riparazione è stato eseguito sul circuito di media tensione Archirafi-Messina Marine: in particolare, tornano in funzione 15 punti luce in via Ponte di Mare. Intervento di manutenzione ordinaria ultimato anche sull’illuminazione di piazza Sant’Oliva: riparato il guasto causato da un corto circuito su una porzione dell’impianto.  Sono stati riaccesi i 12 punti luce dello spazio verde, su due dei quali è stato necessario un intervento ad hoc per la sostituzione anche di alcune componenti elettriche guaste.

Sul fronte delle criticità, più interventi di riparazione su circuiti elettrici guasti sono stati sospesi a causa del venir meno delle condizioni di sicurezza nelle cabine di pubblica illuminazione dove vanno effettuati i lavori. Si tratta delle cabine “Aurispa”, “Sampolo”, “Pallavicino”: nelle strutture in muratura, di proprietà comunale, che custodiscono trasformatori e altre apparecchiature elettriche, si sono verificati crolli e distacchi di calcinacci dal tetto. A tutela della sicurezza sui luoghi di lavoro e dell’incolumità dei lavoratori, l’accesso nelle cabine è in atto vietato e le riparazioni sospese. A causa di crolli, il divieto di accesso vige anche in altre tre cabine (“La Franca”, “Bonvicino”, “Borgo Ulivia”) a carico delle quali, però, non sono presenti guasti. La situazione più critica si registra, comunque, nella cabina “Aurispa”, dove sono guasti e disattivati 3 circuiti di media tensione, per un totale di circa 230 punti luce spenti. Il ripristino delle strutture e delle condizioni di sicurezza verrà effettuato con interventi edili urgenti concordati con il Comune.  “Non appena verranno ripristinate le condizioni di sicurezza e sarà consentito l’accesso nelle cabine, gli interventi di riparazione saranno tempestivi, in modo da eliminare disservizi e disagi”, assicura l’amministratore unico, Mario Butera.

Palermo 16 settembre 2019        

Zona Strasburgo, disattivati 70 punti luce

Gli operatori di AMG Energia sono al lavoro in varie zone della città per eseguire interventi e riparazioni di guasti conseguenza del maltempo e delle piogge abbondanti di questi giorni. Le squadre sono state impegnate anche nella riaccensione di impianti spenti dai meccanismi di protezione che entrano in funzione per la presenza di temporanei cali di isolamento e disservizi determinati proprio dal maltempo. Le maggiori criticità si sono registrate soprattutto nel centro storico, nella zona della cattedrale, ma anche nella zona limitrofa a piazza Olivella. In particolare, lunedì sera sono rimasti disattivi due circuiti collegati al quadro di bassa tensione “Simone di Bologna”, zona cattedrale, sul quale ieri (martedì 3) è stata subito eseguita una riparazione e altri disservizi si sono verificati su un circuito e più fasi collegati al quadro di bassa tensione “piazza Olivella”. Anche stasera, come è già stato fatto lunedì e martedì, proseguiranno, compatibilmente con le condizioni meteorologiche, le verifiche sul regolare funzionamento degli impianti di illuminazione del centro storico e del resto della città.   

Sempre il maltempo, lunedì sera, ha messo fuori servizio sino alle 22,30 la cabina di media tensione denominata “Fondo Bracco” impedendo il funzionamento degli impianti di illuminazione della zona fra largo Zappalà e viale Lazio. “A causa della forte presenza di umidità - spiega l’amministratore unico, Mario Butera - un blocco meccanico impediva la riattivazione dell’interruttore della cabina, generando scariche di tensione. Grazie all’intervento dei nostri operatori e alle attività fatte in emergenza, il servizio è stato ripristinato intorno alle 22.30. Sulla base dell’allerta meteo che era stato diramato, comunque, eravamo già pronti ad affrontare eventuali criticità e la stessa cosa verrà fatta per i prossimi giorni”. Sui cavi di media tensione della cabina, ieri gli operatori della società hanno effettuato la sostituzione dei collegamenti terminali, il cui isolamento è stato danneggiato dalle scariche di tensione. E’ stato completato anche un intervento in piazza Tredici Vittime, dove la pioggia infiltratasi in un pozzetto della pubblica illuminazione aveva messo fuori uso una parte dell’impianto, e riparato un guasto in via Sperone con la riaccensione di una dozzina di punti luce. Tra le altre attività, gli operatori di AMG Energia hanno provveduto alla verifica e riaccensione dei punti luce presenti nel tratto iniziale di via Pietro Bonanno (il resto dell’impianto è disalimentato da anni) ed è in corso la riparazione di un guasto ad una porzione dell’illuminazione di via Cardinale Rampolla. E’ stato ultimato, infine, un intervento programmato per la riaccensione dei punti luce presenti nel sottopasso di via Spadolini. La revisione e riaccensione con sostituzione delle lampade è stata effettuata su 64 plafoniere: sono stati sostituiti 128 neon da 58 watt, 12 reattori e 72 starter. Nella porzione rimanente della strada sono state sostituite 47 lampade al sodio alta pressione.   

Tra le criticità si segnala la disattivazione di 70 punti luce nella zona di viale Strasburgo, dove gli operatori di AMG Energia hanno dovuto disattivare uno dei due circuiti di alimentazione dell’illuminazione per la presenza di un cavo ormai vetusto, privo di isolamento. Dopo aver effettuato vari tentativi di riparazione in manutenzione ordinaria senza alcun esito, a tutela della pubblica incolumità il cavo è stato disalimentato. Della situazione sono stati informati gli uffici comunali competenti: per ripristinare il funzionamento del circuito, infatti, è necessario un intervento di manutenzione straordinaria. Rimangono in funzione a punti luce alternati le vie Strasburgo (dal civico 154 sino all’incrocio con via Maltese), Francia, Germania, Spagna, Prezzolini, Principe di Pantelleria lato monte, vicolo Pantelleria lato monte. Impianti del tutto spenti in via Maltese in quanto collegati soltanto al circuito disattivato.

Palermo 4 settembre 2019

La stagione invernale si aprirà con due nuovi impianti di riscaldamento a metano nella scuola elementare Cesare Abba e nella direzione didattica Nazario Sauro. AMG Energia sta procedendo con la definizione degli impianti, la cui realizzazione è stata disposta dal Comune di Palermo. Per il resto, vanno avanti gli interventi di manutenzione ordinaria programmata assicurati dalla società sugli impianti termici delle scuole comunali e volti alla loro riaccensione. La stagione termica a Palermo (in base alla zona climatica con cui è classificata la città) va dal 1° dicembre al 31 marzo di ogni anno. La manutenzione ordinaria programmata, volta alla riaccensione degli impianti, viene effettuata, quindi, in modo scaglionato lungo tutto il periodo che va da aprile sino a novembre: si tratta, del resto, di interventi che non incidono sul regolare svolgimento delle lezioni in quanto vengono effettuati sulle apparecchiature (caldaie o centrali termiche che alimentano pompe di calore) poste in locali isolati.

“Le attività di manutenzione ordinaria sono costanti e ovviamente scadenzate in modo programmato per l’avvio degli impianti all’inizio della stagione termica - sottolinea l’amministratore unico di AMG Energia, Mario Butera -. E’ un’attività di routine, ma, come ogni anno, i nostri operatori sono pronti ad intervenire in modo tempestivo in caso di guasti o di emergenze. Buona parte degli impianti sono stati convertiti da gasolio a metano e questo consente risparmi all’Amministrazione in termini di minor costo del combustibile e minor inquinamento”.

Nonostante il caldo persistente di questi giorni – afferma il Sindaco, Leoluca Orlando – è bene che l’azienda si sia attrezzata perché l’arrivo della stagione fredda veda le scuole adeguatamente preparate per garantire a tutti coloro che vi studiano e lavorano ambienti confortevoli. E’ un piccolo ma importante tassello del lavoro che tutte le aziende e gli uffici dell’amministrazione interessati stanno svolgendo in questi giorni in vista dell’avvio dell’anno scolastico, che rappresenta un importante momento per tutta la comunità.”

Prima dell’avvio della stagione termica saranno definiti i due nuovi impianti di riscaldamento a metano nella scuola elementare Cesare Abba di via Calcedonio Giordano (traversa di via Ammiraglio Rizzo) e nella direzione didattica Nazario Sauro di via Amedeo D’Aosta: le due scuole non avevano riscaldamento e la realizzazione degli impianti è stata decisa dal Comune. I lavori sono già in stato avanzato in entrambe le scuole: gli impianti interni sono pronti, le prese di collegamento alla rete del metano sono state realizzate e si sta procedendo all’installazione delle caldaie.

Entro settembre verrà completato anche un altro intervento, relativo alla sostituzione di 25 piastre nella scuola Crispi di via Barisano da Trani

Da quest’anno scolastico avrà un impianto di riscaldamento che funzionerà a pieno regime anche la scuola Rosario Gregorio di via Euridice: finora l’impianto era alimentato da una linea sottotraccia, fuori uso da diversi anni. La tubazione è stata rifatta ex novo in linea aerea.

Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria programmata, verrà effettuata sugli impianti attivi, circa 180 con caldaia a metano, 15 residui a gasolio, e all’incirca sui 50 siti che hanno centrale termica con pompe di calore. Per quanto riguarda gli impianti termici con caldaia, la manutenzione consiste in attività di pulizia e verifica di bruciatore, filtri, generatore, nella prova di combustione e nella verifica dei fumi, ai fini dell’efficienza energetica, per ridurre le emissioni inquinanti. Per quanto riguarda gli impianti con pompe di calore, le attività di manutenzione vengono effettuate due volte l’anno (estate e inverno) e consistono in attività di pulizia, controllo, verifica e prove di funzionamento. La pulizia dei filtri viene effettuata periodicamente durante tutto l’anno.

Palermo 28 agosto 2019

Due guasti riparati e trenta punti luce riaccesi sul lungomare di Mondello, un altro intervento di manutenzione ordinaria completato in via Cala. Queste alcune delle attività effettuate nel corso della settimana dagli operatori del servizio di pubblica illuminazione di AMG Energia. 

Si è appena concluso l’intervento di manutenzione ordinaria a Mondello, che ha consentito di riaccendere 30 punti luce su viale Regina Elena, il lungomare della borgata marinara, nel tratto compreso fra lo stabilimento Charleston e il lido “Ombelico del mondo”. Sono stati riparati due guasti di bassa tensione che hanno richiesto l’esecuzione di scavi, e successivi ripristini, per individuare il tratto di cavo sottotraccia in disservizio. In via Cala, invece, nel tratto fra il curvone e Porta Felice, è stato allestito un cantiere che ha permesso la riaccensione di 14 punti luce, con la sostituzione di lampade e valvole di tensione. Un’ulteriore attività è stata programmata per la ricollocazione di due armature su un palo bilampada. Un intervento di riparazione è ancora in corso nella zona di via Michelangelo dove gli impianti sono in funzione a punti luce alternati per il guasto ad uno dei due circuiti di alimentazione, Michelangelo/Borgo Nuovo/ Badia 2, sul quale gli operatori sono al lavoro. “Nonostante le ferie che aggravano la carenza di personale, anche se con difficoltà stiamo assicurando i nostri servizi alla città, relativi alla pubblica illuminazione, alla distribuzione gas e ai servizi energetici – sottolinea l’amministratore unico di AMG Energia, Mario Butera -. Ma siamo in sofferenza e lo saremo sempre di più con i prossimi pensionamenti, per il venir meno di operatori tecnicamente qualificati che rimangono senza un’adeguata sostituzione”.

Tra le criticità si registra, poi, il venir meno delle condizioni di sicurezza in due cabine di pubblica illuminazione, di proprietà del Comune, denominate “Sampolo” ed “Aurispa”, dove si sono verificati distacchi di calcinacci: per questa ragione, in attesa di interventi da parte delle maestranze comunali, è stato vietato l’accesso agli operatori di AMG Energia all’interno delle strutture per effettuare riparazioni di guasti. “Sono venute meno le condizioni per lavorare in sicurezza – dice ancora l’amministratore unico, Mario Butera – e va tutelata l’incolumità degli operatori. Abbiamo già informato del problema gli uffici competenti del Comune. Ci scusiamo con i cittadini per gli eventuali disservizi: non appena la situazione di pericolo verrà eliminata, i nostri interventi saranno immediati”. In questo momento, infatti, rimangono sospese alcune riparazioni relative alla cabina Aurispa (circuiti Campolo/Migliaccio/Brolo 1 e Campolo/Serradifalco 2 con impianti in funzione a punti luce alternati) e relative alla cabina Sampolo (guasto tra via Sampolo e via Laurana).

Palermo, 23 agosto 2019

Questo sito utilizza cookie di navigazione e/o di sessione. Inoltre sono presenti cookie di terze parti permanenti di tipo analytics utilizzati per fini di ottimizzazione del sito e cookie legati alla presenza dei “social plug-in”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa. Se accedi acconsenti all'uso dei cookie.