Avvisi

Due circuiti primari riattivati e oltre centosessanta punti luce riaccesi nella zona di Tommaso Natale e di Bonagia. E’ il risultato delle attività che AMG Energia ha eseguito per il riposizionamento e la riattivazione di due trasformatori delle cabine di pubblica illuminazione che si erano guastati: sono stati riparati da una ditta specializzata e riconsegnati qualche giorno fa. Un intervento di manutenzione programmata è stato eseguito, inoltre, tra piazza Tredici Vittime e il sottopassaggio di via Francesco Crispi con la riaccensione di venti punti luce.

 

Tommaso Natale e Bonagia.

E’ stato appena ultimato l’intervento di ricollocazione di due “trasformatori a bobina mobile” riparati a Tommaso Natale e a Bonagia, dove l’illuminazione era rimasta in funzione a punti luce alternati. Si tratta di dispositivi espressione di un tipo di tecnologia non recente, non più in uso in molte città italiane che hanno modificato e aggiornato la tipologia dei propri impianti di illuminazione: questo comporta difficoltà nel reperire i pezzi di ricambio e, soprattutto, la necessità di rivolgersi per le riparazioni alle poche ditte specializzate ancora operanti, che hanno sede per lo più nelle regioni del Nord d’Italia. “Sono elementi che rendono difficili, lunghe e complesse le normali attività di manutenzione e che spesso non sono evidenti alla città cui il servizio viene reso - sottolinea il presidente di AMG Energia Spa, Mario Butera -. Si tratta di dispositivi ormai datati, che, proprio per questa ragione, si guastano con maggiore frequenza. Per le riparazioni è necessario rivolgersi a ditte specializzate e sono poche quelle ancora operanti in Italia. Un fatto che determina tempi più lunghi di risoluzione dei problemi”. I dispositivi guasti, infatti, sono stati spediti alla ditta specializzata individuata con procedura ad evidenza pubblica per l’esecuzione delle riparazioni: non appena i macchinari sono stati consegnati, sono stati subito avviati i lavori per la loro ricollocazione e riattivazione. Un trasformatore è stato collocato nella cabina di pubblica illuminazione “Bonagia”, consentendo la riattivazione del circuito Ermellino/Martora/Giraffa2 e la riaccensione di 80 punti luce, un altro dispositivo nella cabina “Tommaso Natale”: tornano in funzione 80 punti luce nella zona compresa fra via Costantino e via Partanna Mondello, dove, contestualmente, è stato riparato anche un guasto presente sul circuito. 

 

Piazza Tredici Vittime

Intanto, tornano in funzione 20 punti luce nella zona compresa fra piazza Tredici Vittime ed il sottopassaggio di via Francesco Crispi. Gli operatori del servizio serale hanno ultimato un intervento che ha richiesto una programmazione specifica per le difficoltà logistiche e la presenza di flussi elevati di traffico: le attività di riparazione hanno riguardato, in particolare, i punti luce posti nella parte iniziale e finale del sottovia, oltre che nella piazza e nella rotatoria. Un altro intervento programmato è stato eseguito, in questo caso con il supporto della polizia municipale, in via Olio di Lino per la riattivazione di 9 punti luce posti in prossimità di curve. Uno guasto è stato riparato, inoltre, in centro storico nella zona di via IV Aprile-via Scopari: riaccesi 10 punti luce. Fra le criticità, gli operatori di AMG Energia sono al lavoro per il completamento della riparazione di un guasto e la riaccensione di circa 40 punti luce nella zona di Villagrazia e, in particolare, di via Zuppetta.

Palermo, 10 novembre 2020

lampione 2Un intervento di manutenzione urgente sulla cabina di pubblica illuminazione e oltre 150 punti luce riaccesi nella zona compresa fra via Castelforte e viale dell’Olimpo. Intanto, si è concluso il primo step di un’attività mirata su viale Regione Siciliana: oltre quaranta punti riaccesi tra interventi specifici di riparazione, sostituzione di armature guaste o ricollocazione di quelle mancanti. Sono alcune delle lavorazioni in cui, in questi giorni, sono impegnati gli operatori di AMG Energia Spa.

Tornano in funzione la cabina di pubblica illuminazione e oltre 150 punti luce nella zona di via Castelforte e di viale dell’Olimpo, tra Mondello e lo Zen2. Un grave guasto ad un dispositivo ha spento, per un giorno, la cabina denominata “Olimpo”. E’ stato avviato un intervento di manutenzione urgente, che ha reso necessaria la sostituzione delle unità regolatrici che alimentano i punti luce. Intervento concluso con esito positivo e la riattivazione di oltre 150 punti luce.

Ultimato anche il primo step dell’intervento di manutenzione ordinaria ad ampio raggio che AMG Energia sta eseguendo lungo viale Regione Siciliana nel tratto compreso fra lo svincolo di via Pitrè e quello di via Belgio. L’intervento è già stato completato nella corsia lato mare e adesso verrà avviato in quella lato monte. “Sono attività di riparazione che vanno necessariamente eseguite di giorno e che hanno richiesto un’apposita programmazione in considerazione delle difficoltà di esecuzione, per gli elevati flussi di traffico che caratterizzano la strada – spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera - Proprio per questa ragione si stanno svolgendo con il supporto della polizia municipale, che ringrazio per la collaborazione. Si tratta di attività di routine, che vengono programmate e ripetute con cadenza ciclica, importanti per una strada ad elevata percorrenza come viale Regione Siciliana”.

Intanto altri interventi di riparazione sono in corso in varie zone della città. Operatori di AMG Energia al lavoro per la riaccensione di circa 160 punti luce nella zona compresa tra via Acireale, via Modica, via Assoro, a Borgo Nuovo, per un guasto ingente su entrambi i circuiti che alimentano gli impianti di illuminazione. Interventi in corso anche nella zona di via Perpignano per la riparazione di un circuito e la riaccensione di circa 80 punti luce, nella zona di via Palmerino-via Maria Santissima Mediatrice e per la riparazione di guasti circoscritti tra via degli Emiri e via Giarrusso, alla Zisa, e in via Rosina Muzio Salvo nella zona di Borgo Vecchio.

Palermo 4 novembre 2020

Un furto di cavi spegne 19 punti luce tra via Angiò e via Margherita De Simone, nella zona di via Autonomia Siciliana. Il furto è stato scoperto dagli operatori di AMG Energia nel corso di un intervento per la riparazione di un guasto. La squadra intervenuta ha riscontrato il furto dei cavi in via Margherita De Simone, traversa di via Giuseppe Alessi, dove rimangono spenti 4 punti luce assieme ad altri 15 punti luce di via D’Angiò, prosecuzione di via De Simone. Complessivamente sono 19 i punti luce che rimangono al momento disattivati. Gli operatori di AMG Energia hanno subito messo in sicurezza gli impianti, con un intervento urgente. “Il furto è stato denunciato alle autorità competenti – dice il presidente di AMG Energia Spa, Mario Butera – ed è già in corso la procedura per l’approvvigionamento dei cavi, in modo da poter procedere in tempi brevi al ripristino degli impianti: l’obiettivo è quello di ridurre i disagi che inevitabilmente il furto dei cavi e lo spegnimento dei punti luce determina”. AMG sta programmando, infatti, un’attività complessiva di ripristino degli impianti di illuminazione dove sono stati compiuti furti di cavi di rame, che riguarderà oltre alla zona di via D’Angiò-Margherita De Simone, anche quella di via Sarullo-Roccazzo.

Sul fronte delle riparazioni, tornano in funzione 80 punti luce nella zona del Policlinico, compresa fra le vie Rocco Jemma e Sebastiano La Franca in seguito ad un intervento di riparazione ultimato dagli operatori di AMG Energia nella cabina di pubblica illuminazione “La Franca”. La riattivazione del circuito primario che alimenta i punti luce è stata resa possibile dalla riparazione di un dispositivo (il regolatore elettronico) fondamentale per il corretto funzionamento della cabina: è il sistema di protezione e comando dei circuiti. Si tratta di interventi di riparazione complessi sui quali il personale aziendale ha acquisito una specifica competenza.

Ultimato anche l’intervento di manutenzione ordinaria per la riparazione di un doppio guasto che, nei giorni scorsi, ha impedito il regolare funzionamento degli impianti di illuminazione della zona compresa fra le vie Brigata Aosta e Giovanni da Verrazzano: riattivati 20 punti luce. Interventi di riparazione di guasti sono in corso a Borgo Nuovo, nella zona di piazzale Castronovo per la riattivazione di 20 punti luce e in via Cammarano, nel quartiere Cep, per la riaccensione di 10 punti luce. Attività per la riaccensione di singoli punti luce, per la sostituzione di armature guaste o per la loro ricollocazione sono in corso, infine, in diverse zone della città: da via Molara a via Einaudi, da via Mater Dolorosa a via Oreto.

Palermo, 27 ottobre 2020

Un palo a sbraccio ruotato ed un nuovo semaforo per disciplinare il traffico all’incrocio fra via Crispi e via Emerico Amari. L’intervento, avviato venerdì, è stato completato stamattina dagli operatori di AMG Energia contestualmente allo spostamento del cantiere per la realizzazione dell’anello ferroviario. La nuova delimitazione dell’area interessata dai lavori, prima a ridosso di via Emerico Amari, adesso al centro della carreggiata di via Crispi, ha reso necessario l’intervento di Amg per il ribaltamento del semaforo che è rimasto costantemente in funzione.

I lavori sono stati ultimati in tempi rapidissimi, in collaborazione con l’impresa che sta realizzando l’anello ferroviario. Venerdì è stato ruotato di novanta gradi il palo a sbraccio su cui sono collocate due lanterne (una sospesa): gli impianti, prima perpendicolari a via Amari, adesso sono visibili da via Crispi. Stamattina è stato completato l’intervento con la collocazione, la realizzazione dei collegamenti e l’attivazione di una nuova palina semaforica a ridosso del cantiere, in sostituzione del semaforo rimasto all’interno della recinzione e momentaneamente disattivato. “L’intervento è stato predisposto e avviato immediatamente, non appena siamo stati avvertiti dall’impresa della necessità di effettuare lo spostamento - sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera - L’installazione della nuova lanterna, sulla recinzione del cantiere, rende meglio percepibile il semaforo che disciplina il traffico veicolare e garantisce maggiore sicurezza all’attraversamento pedonale, gestito dall’impianto presente nel palo a sbraccio”. Questa configurazione degli impianti semaforici verrà mantenuta sino a diverse esigenze relative ai lavori in corso nel cantiere dell’anello ferroviario.     

Palermo, 21 ottobre 2020

AMG Energia al lavoro per la ricollocazione di cinquantacinque pali che erano stati rimossi perché non più stabili e sicuri. La società ha avviato un nuovo intervento di manutenzione straordinaria, autorizzato e finanziato dall’assessorato alla Rigenerazione urbana del Comune di Palermo. Si tratta di un intervento ad ampio raggio, che abbraccia varie zone della città, da quella di corso Calatafimi alla zona di via Noce, da via del Granatiere a via dell’Orsa Minore: già collocati i primi sostegni in via Lenin Mancuso e in via Pier Luigi Deodato.

Nell’ambito delle verifiche costanti assicurate dagli operatori di AMG Energia sugli impianti di pubblica illuminazione, un’attività importante è quella di controllo delle condizioni dei sostegni e della loro stabilità. I pali dismessi, infatti, erano potenzialmente pericolosi per la presenza di fenomeni di corrosione. “Nel momento in cui i sostegni non presentano più i requisiti necessari di sicurezza e stabilità vengono immediatamente rimossi a tutela della pubblica incolumità – spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera -. I sostegni che vengono ricollocati sono, invece, rigenerati: sottoposti ad un accurato e minuzioso trattamento di revisione, con l’eliminazione della corrosione e l’utilizzo di una nuova guaina, che li rende sicuri e consente una riduzione di costi”.

I cinquantacinque pali da ricollocare sono stati individuati, sulla base di priorità, dall’Ufficio Infrastrutture e Servizi a rete e sono distribuiti in varie zone della città. Ecco le strade interessate: via Lenin Mancuso (9 pali), via Aurelio Zancla (4 pali), corso Calatafimi (6 pali), via Carlo Amore (1 palo), via del Granatiere (2 pali), via della Conciliazione (3 pali), via Domenico Russo (3 pali), via Gaetano La Loggia (7 pali), via Giacomo Serpotta (2 pali), via Intorcetta (1 palo), via Noce (1 palo), via dell’Orsa Minore (5 pali), via dell’Orsa Maggiore (1 palo), via Pier Luigi Deodato (2 pali), via Pietro D’Asaro (1 palo), via Pindemonte (2 pali), via Placido Rizzotto (2 pali), via Serradifalco (1 palo), via Altofonte (1 palo), via Termini Imerese ( 1 palo).

Gli operatori della società partecipata del Comune sono contestualmente impegnati, oltre che nella lavorazione dei pali da ricondizionare per la successiva installazione, nelle attività di preparazione dei blocchi di fondazione ed eliminazione dei monconi, se ancora presenti, e nella preparazione e cablaggio delle armature.

Palermo, 20 ottobre 2020

Questo sito utilizza cookie di navigazione e/o di sessione. Inoltre sono presenti cookie di terze parti permanenti di tipo analytics utilizzati per fini di ottimizzazione del sito e cookie legati alla presenza dei “social plug-in”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa. Se accedi acconsenti all'uso dei cookie.