Il teatro Politeama per una settimana si colora di blu come segnale dell’attenzione della città all’autismo. Palermo aderisce alla “Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo” che si celebra in tutto il mondo il prossimo 2 aprile per sensibilizzare sui disturbi dello spettro autistico, sulla diagnosi, sulla ricerca ma anche sulla piena integrazione dei soggetti affetti da questa forma di disabilità.
Su invito del Comune di Palermo, AMG Energia ha aderito all’iniziativa “Light it up blue”, patrocinata a livello internazionale dall’Onu. Il blu è il colore che identifica la solidarietà e la vicinanza alle persone affette da disabilità e, per una settimana, sino a martedì 2 aprile, AMG Energia ha realizzato, su richiesta del Comune nell’ambito delle attività no-profit, l’illuminazione blu del teatro Politeama con l’applicazione di speciali filtri colorati ai dieci proiettori, installati sui due sostegni davanti alla facciata del monumento. Per potenziare l’illuminazione del prospetto, sono stati anche installati due proiettori da 2.000 watt con l’applicazione di filtri colorati all’interno del perimetro del teatro. Per l’occasione, per far meglio risaltare il colore blu, verranno temporaneamente spenti i proiettori in cima al monumento che illuminano la quadriga e i cavalli bronzei. “Rispondendo alla richiesta del Comune – sottolinea l’amministratore unico di AMG Energia, Mario Butera - illuminiamo di blu un monumento che identifica la città, per invitare tutti a prendere consapevolezza di questa forma di disabilità e ad esprimere vicinanza a quanti ne sono affetti e alle loro famiglie”.

Palermo 27 marzo 2019

Un delicato intervento di manutenzione ordinaria è stato definito dagli operatori di AMG Energia Spa al PalaMangano per la revisione e sostituzione dei proiettori. Altre due attività, che hanno consentito il ripristino all’incirca di 160 punti luce, sono state completate nella zona di Sferracavallo-Tommaso Natale e in quella compresa fra le vie Einaudi e De Gobbis, nel quartiere San Filippo Neri, con la riparazione di due differenti guasti su circuiti di media tensione.

Al PalaMangano gli operatori dell’unità operativa manutenzione impianti di bassa tensione di AMG Energia hanno proceduto alla revisione e contestuale sostituzione di lampade e proiettori sopra la tribuna e della prima file esterna campo. Il delicato intervento è stato eseguito, laddove possibile, con l’ausilio di un mezzo dotato di cestello e braccio mobile, che è stato necessario utilizzare con la massima apertura, per raggiungere gli apparecchi da sostituire e in modo da evitare qualsiasi contatto del mezzo pesante con il parquet ammortizzato dell’impianto sportivo. Sono state utilizzate anche scale, nel massimo rispetto delle normative di sicurezza. Sono stati riaccesi in tutto 35 proiettori. 

Altri due interventi di manutenzione ordinaria sono stati eseguiti a Sferracavallo-Tommaso Natale e nel quartiere San Filippo Neri: sono stati riparati due guasti presenti sui circuiti di media tensione denominati rispettivamente Manderino/Tritone/Sferracavallo1 ed Einaudi/De Gobbis1: complessivamente sono stati riaccesi all’incirca 160 punti luce. “Le nostre attività sono molteplici e differenziate – spiega Mario Butera, amministratore unico di AMG Energia – dalle riparazioni dei guasti sugli impianti di pubblica illuminazione alla gestione e manutenzione degli impianti interni di strutture sportive come il PalaMangano che richiedono interventi fatti con accorgimenti particolari. La nostra azienda e le nostre professionalità sono al servizio della città”.

E’ in programma nei prossimi giorni la prosecuzione della riparazione di un guasto su uno dei due circuiti che alimentano gli impianti di Bonagia, denominato Airone/Sanfilippo/Troina2. Un primo intervento è già stato effettuato in modo da consentire il funzionamento dell’illuminazione a punti luce alternati: la definizione delle attività consentirà di riaccendere circa 80 punti luce.  

Palermo 25 marzo 2019

Torna in funzione l’illuminazione della zona compresa fra le vie Tiepolo, Bernini e Cimabue, dopo il ripristino di cabina Uditore, e, con un altro intervento di manutenzione ordinaria impianti accesi a pieno regime anche nella zona di viale Strasburgo, via Spagna e via Maltese.

Sono stati completati i lavori edili sulla cabina di media tensione “Uditore” da parte del Coime. Gli operatori di Amg Energia hanno potuto definire l’intervento di manutenzione ordinaria e procedere alla riattivazione di entrambi i circuiti che alimentano l’illuminazione di questa zona (circuiti Tiepolo/Cimabue 1 e 2). La riparazione era stata sospesa proprio in seguito alla caduta di calcinacci all’interno della cabina e quindi per l’impossibilità di proseguire i lavori in sicurezza. Gli edili del Coime la scorsa settimana hanno avviato un intervento di messa in sicurezza e manutenzione della struttura in muratura, adesso concluso, consentendo agli operatori di Amg Energia di accedere in cabina, riparare e riattivare i due circuiti. Il disservizio ha, comunque, messo fuori uso parecchi punti luce: è in corso, infatti, un’attività di riaccensione a tappeto. A regime i punti luce che tornano in funzione sono 160. “Nel momento in cui sono state ripristinate le condizioni di sicurezza i nostri operatori hanno subito ripreso le attività di manutenzione in cabina Uditore e riattivato i circuiti - sottolinea l’amministratore unico di Amg Energia Spa, Mario Butera -. Amg Energia e Comune di Palermo hanno interagito in piena sinergia per ridurre i disagi dei residenti”.

Altri 80 punti luce tornano in funzione nella zona compresa fra viale Strasburgo e via Spagna. Qui gli operatori di Amg Energia hanno completato un intervento di manutenzione ordinaria per il ripristino del guasto di uno dei due circuiti (Strasburgo 2) che alimenta gli impianti di illuminazione, rimasti in funzione a punti luce alternati ad eccezione di alcune strade, come le vie Maltese e Lungaro, collegate soltanto al circuito in disservizio. Tornano ad accendersi i punti luce di viale Strasburgo, delle vie Spagna, Germania, Maltese, Lungaro e Prezzolini.

Palermo, 20 marzo 2019

Sono di nuovo in funzione gli impianti di illuminazione alimentati da cabina “Acqua dei Corsari”, per un totale di oltre 300 punti luce. Gli operatori di Amg Energia Spa hanno completato in una sola giornata l’intervento di sostituzione dell’apparecchiatura guasta che aveva reso necessaria la disattivazione della stessa cabina. Torna ad essere illuminata, quindi, la vasta zona compresa fra via Messina Marine, via Messina Montagne, via Galletti e via Pomara. Uno dei circuiti collegati, che alimenta via Messina Marine, rimane in questo momento in funzione a punti luce alternati per la presenza di un ulteriore guasto in corso di ripristino.

La cabina era stata disattivata come conseguenza del guasto di notevole entità di una delle apparecchiature fondamentali per il suo funzionamento, l’interruttore generale di media tensione. Le squadre di Amg Energia, subito intervenute dopo il guasto, avevano eseguito vari tentativi di ripristino del macchinario in manutenzione ordinaria, non andati a buon fine. Per il ripristino della cabina, infatti, è stato necessario un intervento di manutenzione straordinaria, autorizzato dal Comune di Palermo: l’interruttore ormai datato e fuori produzione, come molti altri dello stesso tipo esistenti negli impianti di pubblica illuminazione, con ricambi pressoché impossibili da reperire, è stato sostituito con un nuovo macchinario. I tempi sono stati quelli strettamente tecnici, legati all’acquisizione del macchinario secondo la normativa vigente. “Abbiamo lavorato a tappe forzate per ridurre quanto più è stato possibile i disagi ai residenti - dice l’amministratore unico di Amg Energia Spa, Mario Butera -. Ringrazio i dipendenti che hanno curato la procedura di acquisizione e gli operatori che materialmente hanno effettuato le opere propedeutiche, l’intervento di installazione del nuovo interruttore e la riattivazione della cabina. Nonostante le difficoltà legate ad impianti vetusti e carenza di risorse, l’azienda può contare su solide basi di professionalità e competenza”.   

Palermo 15 marzo 2019

Riparato un guasto, tornano alla piena funzionalità gli impianti di illuminazione della zona di Cruillas, con la riaccensione di oltre 80 punti luce. Torna in funzione anche la torre faro di piazzale Ambrosini (ex piazzale Francia) che era stata disattivata per consentire l’esecuzione di lavori Sis per la realizzazione della nuova stazione ferroviaria “Francia”, nell’ambito del raddoppio del passante ferroviario. Altro intervento completato, la riparazione di un guasto e la riaccensione di proiettori su palo nella zona di via XXVII Maggio, allo Sperone.

Gli operatori di Amg Energia hanno riparato, in tempi record, un guasto che si è verificato a carico di un’apparecchiatura della cabina di alimentazione denominata “Cep”, determinando lo spegnimento di uno dei due circuiti di media tensione alimentati per un totale di circa 80 punti luce, nella zona compresa fra via Cruillas, via Trabucco, via Vanvitelli. Strade alimentate a punti luce alternati, quindi, o rimaste al buio perché collegate soltanto al circuito disattivato per il guasto. La riparazione si è conclusa con esito positivo in tempi rapidi, consentendo la riattivazione complessiva degli impianti e quindi dei circa 80 punti luce rimasti spenti. Grazie alle attività costanti di manutenzione ordinaria e all’impegno degli operatori della società, in questo momento la percentuale dei guasti in città si aggira intorno ad una quota fisiologica dell’8 per cento su un totale di 46.984 punti luce. “Le maggiori criticità sono legate agli impianti di illuminazione e relativi componenti e apparecchiature di cabina ormai arrivati a fine vita tecnica utile – spiega l’amministratore unico di Amg Energia Spa, Mario Butera –. Sono vetusti e siamo costretti a continui interventi, dispendiosi e il più delle volte non risolutivi, per mantenerli in vita. Molte apparecchiature sono ormai fuori produzione e pressoché irreperibili sul mercato: se si guastano (come nel caso dell’interruttore di cabina Acqua dei Corsari) si deve ricorrere ad un intervento straordinario, che va deciso e autorizzato dal Comune di Palermo, proprietario degli impianti”.

Un’altra attività è stata completata con la riaccensione della torre faro di piazzale Ambrosini, ex piazzale Francia. Era stata disattivata per consentire la realizzazione della stazione ferroviaria “Francia”, nell’ambito dei lavori per il raddoppio del passante ferroviario. Gli operatori di Amg Energia hanno proceduto alla posa di nuovi cavi di bassa tensione e a riattivare i collegamenti: in funzione 12 proiettori da 1.000 watt ciascuno.

Infine, torna ad essere completamente illuminata la zona dell’asilo di via XXVII Maggio, allo Sperone. Gli operatori di Amg Energia hanno sostituito 6 proiettori collocati su due pali in via Buozzi e riparato un guasto sul circuito di bassa tensione. Nei prossimi giorni è in programma anche la verniciatura dei sostegni.

Palermo 13 marzo 2019

Questo sito utilizza cookie di navigazione e/o di sessione. Inoltre sono presenti cookie di terze parti permanenti di tipo analytics utilizzati per fini di ottimizzazione del sito e cookie legati alla presenza dei “social plug-in”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa. Se accedi acconsenti all'uso dei cookie.