Oltre 90 punti luce riaccesi con un complesso intervento di manutenzione ordinaria allo Sperone e dall’altro lato, a Mondello, un lavoro mirato per il ripristino delle lampare nella zona del porticciolo e all’interno di villetta Niscemi la riparazione di un guasto che ha consentito di ripristinare la piena funzionalità dell’illuminazione del giardino.

Gli operatori di Amg Energia hanno completato un intervento di manutenzione particolarmente corposo nella cabina denominata “Sperone 1” che alimenta gli impianti di illuminazione nella zona compresa fra la via Laudicina e XXVII Maggio. E’ stato ripristinato uno dei due “trasformatori a bobina mobile”: tornano in funzione in maniera integrale (finora erano attivi a punti luce alternati) gli impianti delle vie XXVII Maggio, Sacco e Vanzetti, Giulio Pastore, Laudicina e Li Puma dove un intervento è ancora in corso per il ripristino di un differente guasto. Complessivamente tornano a accendersi all’incirca 95 punti luce.

Operatori di Amg Energia al lavoro anche dall’altra parte della città, a Mondello. Qui è stato completato un intervento mirato per il ripristino delle lampare poste lungo il perimetro della borgata marinara nella zona del porticciolo, in via Piano di Gallo, in piazza Mondello, nelle vie Calpurnio, Proteo, Vello d’Oro, Terza Compagnia, in via Mondello dopo i danni subiti a causa delle forti raffiche di vento. Sono state ricollocate 6 nuove apparecchiature (erano state rimosse per ragioni di sicurezza) e su altre 8 sono state effettuate piccole riparazioni. E’ stata avviata anche un’attività di verifica su tutte le lampare. “Le nostre azioni vanno dagli interventi più complessi e corposi, come quelli ai macchinari delle cabine dell’illuminazione – spiega l’amministratore unico di Amg Energia, Mario Butera – ai lavori quelli più specifici e puntuali. Nel caso di Mondello, oltre al ripristino è stata avviata una verifica accurata sull’esistente, in ragione anche della situazione particolare in cui si trovano i manufatti, esposti a vento e azione corrosiva della salsedine”.

L’ultimo intervento completato ha riguardato la riparazione di un guasto di bassa tensione sull’impianto di villetta Niscemi: tornano in funzione tutti e 10 i proiettori presenti.    

Palermo, 7 marzo 2019

Gli operatori di Amg Energia hanno dovuto sospendere l’intervento di manutenzione ordinaria che era in corso all’interno della cabina di media tensione “Uditore” per la caduta di calcinacci dal soffitto della struttura in muratura. La riparazione in cabina era volta alla risoluzione di un guasto che interessa entrambi i circuiti che alimentano gli impianti di illuminazione della zona compresa tra via Tiepolo, via Cimabue e via Bernini. E’ stata completata, invece, nella zona di via Eugenio l’Emiro, alla Zisa, la riparazione di un guasto con la riaccensione di oltre 80 punti luce.

I problemi strutturali della cabina di pubblica illuminazione “Uditore” hanno reso necessaria l’interruzione dell’intervento di manutenzione ordinaria sulle apparecchiature presenti all’interno, volto alla riattivazione dei due circuiti gemelli Tiepolo/Cimabue 1 e 2, per un totale di 160 punti luce. La presenza di grossi calcinacci caduti dal soffitto rende impossibile, per ragioni di sicurezza, l’accesso del personale di Amg Energia nella struttura e la prosecuzione della riparazione. Le cabine di media tensione, come tutti gli impianti di illuminazione cittadini, sono di proprietà del Comune di Palermo: Amg Energia ha subito inviato una comunicazione agli uffici comunali competenti con la richiesta di un sopralluogo urgente per definire i provvedimenti da adottare. “Ci scusiamo per il disagio causato dal malfunzionamento dell’illuminazione – spiega l’amministratore unico della società, Mario Butera – ma abbiamo dovuto interrompere la riparazione per garantire l’incolumità del nostro personale. Nel momento in cui saranno ripristinate le condizioni di sicurezza in cabina, con un intervento edile, le attività di ripristino degli impianti riprenderanno immediatamente”.  

Alla Zisa, invece, gli operatori di Amg Energia hanno completato due interventi di manutenzione ordinaria (riparazione di un circuito e di un guasto di bassa tensione) sugli impianti della zona compresa fra via Eugenio l’Emiro e piazza Ingastone. Alcune porzioni degli impianti erano in funzione a punti luce alternati per la presenza di un guasto su uno dei due circuiti di alimentazione (circuito Emiro/Guerrazzi/Tomasi). Ritornano a funzionare le vie Eugenio l’Emiro, Guerrazzi, Cardinale Tomasi, Cipressi, piazza Ingastone con le relative traverse (circa 70 punti luce) e le vie Castiglia e Teocrito (altri 13 punti luce).

Palermo, 1 marzo 2019

Venerdì 1° marzo, durante l’orario di lavoro, si spegneranno le luci e i dispositivi collegati alla rete elettrica, non indispensabili per svolgere le attività, degli edifici della sede principale di Amg Energia spa di via Tiro a Segno e della sede distaccata di corso dei Mille. La società del Comune che si occupa di energia, distribuzione di metano e della gestione del servizio di pubblica illuminazione a Palermo aderisce così a “M’illumino di meno” giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata nel 2005 dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio2. All’iniziativa ha già dato la sua adesione il Comune di Palermo con lo spegnimento per un’ora, dalle 18.30, dell’illuminazione di alcuni monumenti simbolo (che sarà effettuato dagli operatori di Amg Energia): Palazzo delle Aquile e la fontana Pretoria.

L’amministratore unico della società, Mario Butera, ha inviato un messaggio ed un invito a tutti i dipendenti: spegnere le luci e i dispositivi elettrici non indispensabili per le attività lavorative per un’ora o anche soltanto per qualche minuto per dare un contributo alla manifestazione il cui focus è la tutela del pianeta e delle sue risorse con le buone pratiche, il risparmio energetico e la lotta gli sprechi. Le luci si spegneranno anche nella nuova sede di Amg Energia che è già un buon esempio di uso razionale ed efficiente delle risorse: si tratta di un magazzino dei primi del Novecento, ristrutturato e riqualificato secondo i più elevati standard in termini di illuminazione e di energia. “L’edificio - spiega l’amministratore Mario Butera - è alimentato da un impianto di trigenerazione che produce elettricità, calore e raffrescamento oltre che da due impianti fotovoltaici. Aderiamo con convinzione a “M’illumino di meno” e mi sembra significativo che ciò avvenga in orario di lavoro. Il messaggio - conclude - è che tutti possiamo e dobbiamo dare un contributo anche con un semplice gesto, come spegnere una luce non indispensabile o lo stand-by degli apparecchi elettronici”.  

Palermo 27 febbraio 2019

Da Sferracavallo all’Arenella: Amg Energia completa due interventi di riparazione e riaccende un centinaio di punti luce.

Nella zona di Sferracavallo, compresa fra via del Manderino e via Tritone, gli operatori di Amg Energia hanno definito la riparazione di un guasto corposo su una linea primaria di media tensione con un intervento che si è protratto per diversi giorni. E’ stato riparato e rimesso in funzione il circuito Manderino/Tritone2 alimentato dalla cabina Tommaso Natale, ripristinando il funzionamento dell’illuminazione in una vasta area compresa fra via Sferracavallo, piazzetta del Casello, le vie del Manderino, Tritone, Platone, Zenone, vicolo della Ferrovia. Sono stati riaccesi all’incirca 80 punti luce. All’intervento è stata data la priorità perché gli impianti di molte strade sono alimentati “ad unico servizio”, cioè soltanto dal circuito che si era guastato e non poteva essere garantita un’illuminazione a punti luce alternati.

Gli operatori di Amg Energia hanno completato anche la riparazione all’Arenella, dove è stato eseguito un intervento con il supporto di una squadra edile per la necessità di scavi in sede stradale e lavori nei pozzetti dell’illuminazione. Già riaccesi la scorsa settimana gli impianti delle vie Cardinale Borromeo e Dusmet, il guasto continuava ad interessare i punti luce di via Cardinale Massaia: è stato localizzato e riparato. Ritornano in funzione 22 punti luce. “Sono solo alcune delle attività svolte quotidianamente -. spiega l’amministratore unico della società, Mario Butera -. Nonostante le difficoltà che ci troviamo ad affrontare ogni giorno, dagli impianti vetusti alla carenza di fondi, le nostre squadre assicurano lavori a tutto tondo e servizi alla città, dalla verifica programmata degli impianti alle riparazioni specifiche, agli interventi su chiamata per eventuali emergenze”.    

Palermo 22 febbraio 2019

Altre foto sulla nostra pagina Facebook

interno centro direzionale

Parole d’ordine “innovazione” e “alti standard energetici”. La nuova sede di Amg Energia, un magazzino dei primi del Novecento riqualificato all’interno della storica Officina del gas di via Tiro a Segno, a Sant’Erasmo, è uno degli argomenti di cui si parla nella prima tappa del viaggio in Italia dell’inserto del Corriere della Sera, «Buone Notizie - L'impresa del bene» dedicata a Palermo e alla Sicilia. In uno degli articoli si spazia dalla riqualificazione dei Cantieri Culturali della Zisa alla rivitalizzazione della zona di Sant’Erasmo dove si trova la vasta area dell’Officina del gas tra la fascia costiera, Villa Giulia e l’Orto Botanico. L’area patrimonio storico e industriale della città dove si produceva gas manifatturato, dopo una bonifica, ospita la nuova sede di Amg Energia in un magazzino ristrutturato e “completamente riqualificato con i più alti standard energetici”, spiega l’Amministratore unico della società, Mario Butera: “E’ alimentato da un impianto di trigenerazione che produce elettricità, calore e raffrescamento oltre che da due impianti fotovoltaici”.

 

 

Allegati:
Scarica questo file (corriere.pdf)Corriere della Sera[ ]173 kB

Questo sito utilizza cookie di navigazione e/o di sessione. Inoltre sono presenti cookie di terze parti permanenti di tipo analytics utilizzati per fini di ottimizzazione del sito e cookie legati alla presenza dei “social plug-in”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa. Se accedi acconsenti all'uso dei cookie.