Climatizzazione, AMG al lavoro dal polo tecnico al comando dei vigili urbani. L’assessore Falzone: “Programma immediato di interventi per risolvere le criticità”

AMG Energia, d’intesa con l’assessore con delega alle Manutenzioni, Dario Falzone, ha completato un programma articolato di interventi sugli impianti di climatizzazione del polo tecnico di via Ausonia, del comando di polizia municipale di via Ugo La Malfa, dell’Archivio storico comunale e della biblioteca dei ragazzi di vicolo Scalilla. Questo per consentire la fruibilità di uffici e spazi delle strutture comunali in seguito ai problemi legati al mancato o non ottimale funzionamento degli impianti, aggravati dalle alte temperature di questi giorni.

“È stato immediatamente elaborato un programma di attività per risolvere le criticità che si sono evidenziate in più siti – dichiara l’assessore Dario Falzone – con il supporto e la piena disponibilità di AMG Energia: ringrazio i tecnici e gli operatori per l’impegno e per il gran lavoro svolto, in tempi estremamente ridotti, anche per il rapido reperimento dei macchinari necessari e dei componenti, laddove disponibili. Oltre alla vetustà di alcuni impianti, infatti, bisogna fare i conti con tempi più lunghi per gli approvvigionamenti di pezzi di ricambio, con attese che oscillano dai due ai tre mesi, a causa della stagione ormai avanzata e della difficile situazione internazionale che stiamo vivendo”. “AMG Energia è a tutti gli effetti il braccio operativo dell’amministrazione comunale – sottolinea il vicepresidente della società, Domenico Macchiarella – siamo intervenuti con immediatezza e utilizzando ogni mezzo a nostra disposizione”.

Polo tecnico di via Ausonia

Così come concordato con i funzionari comunali, sulla base del piano predisposto, AMG Energia ha installato 8 nuove unità refrigeranti presso l’Edificio B della struttura: sono state collocate due pompe di calore per ogni piano al secondo, terzo, quarto e quinto piano. Le pompe di calore, installate in modo non invasivo, sono tutte in funzione già da venerdì quando gli operatori della società sono rimasti a disposizione degli utenti per eventuali spostamenti e per definire la canalizzazione degli scarichi di condensa negli impianti esistenti. AMG Energia ha in corso l’acquisizione l’installazione di altre 8 macchine dello stesso tipo per consentire la fruizione di altri ambienti dell’Edificio B.

Biblioteca dei ragazzi di vicolo Scalilla

È stata del tutto sostituita con una nuova apparecchiatura la macchina centralizzata esistente, guasta e non più riparabile. L’intervento è stato reso complesso dalla difficoltà di accedere all’apparecchiatura, che molto probabilmente era stata installata attraverso una gru di cantiere durante la ristrutturazione dell’edificio di vicolo Scalilla. La nuova macchina, che gli operatori di AMG Energia hanno dovuto trasportare manualmente, è stata posizionata in luogo più accessibile della struttura. L’impianto interno di distribuzione è rimasto invariato. L’impianto è già stato collaudato ed è funzionante. È stata effettuata anche un’ulteriore manutenzione dei filtri.

Comando di polizia municipale di via Ugo La Malfa

L’impianto del comando di polizia municipale è stato riattivato parzialmente rendendo fruibili gli uffici dei piani dove è stato spostato il personale, così come concordato con i funzionari comunali. Al momento non è possibile riattivare completamente l’impianto per la mancanza di alcune parti di ricambio. Una delle macchine refrigeranti presenti, infatti, funziona a metà della sua potenza ottimale per un’anomalia evidenziata da uno dei suoi componenti: in ogni caso, sta assicurando il raffrescamento di tre piani dell’edificio. Parte del secondo piano viene alimentato da una macchina che invece funziona regolarmente. Gli operatori di AMG Energia hanno verificato, inoltre, una trentina di unità split presenti nella struttura e funzionanti, con il risultato che oltre la metà degli uffici vengono rinfrescati e sono fruibili. È stata eseguita inoltre la regolare manutenzione di tutti i filtri degli impianti.

Archivio storico comunale.

Sono state sostituite alcune elettroventole guaste che non consentivano il raffreddamento della macchina e lo scambio termico dei circuiti refrigeranti. È stata effettuata la totale revisione e ricarica dei medesimi circuiti refrigeranti. L’impianto, che si trova negli scantinati dell’ex convento di San Nicolò da Tolentino in via Maqueda sede dell’Archivio storico, è strutturalmente molto condizionato dagli spazi angusti e dalla rumorosità delle ventole che disturbano gli edifici residenziali adiacenti.

Data:
1 Agosto 2022